Abbattuti manufatti abusivi costruiti sul mare: la Guardia Costiera mette la parola fine ai soprusi

L’ultima auto-demolizione è avvenuta a fine gennaio, a Peschici, dove sono stati abbattuti alcuni manufatti posti in essere abusivamente sul Demanio Marittimo ed in zona sottoposta a vincoli paesaggisti in località Marina di Peschici

Le demolizioni

Resta alta l’attenzione sul Gargano, in materia di temi ambientali e lotta all’abusivismo. Gli uomini della Guardia Costiera di Peschici e del Circondario Marittimo di Vieste hanno accertato, nell'ultimo periodo, numerosi abusi edilizi e demaniali, con relativi sequestri che hanno portato al ripristino dello stato dei luoghi tramite la demolizione delle opere abusive.

L’attività di controllo e repressione del personale della Delegazione di Spiaggia di Peschici ha indotto gli autori degli illeciti a procedere autonomamente alla demolizione delle opere non autorizzate in tutto il territorio di Peschici e di Vico del Gargano (San Menaio). 

Nella zona di Peschici, in particolare sono state demolite opere abusive in località Jalillo e Procenisco, su area sottoposte a vincoli paesaggistici, nonché all’interno del Demanio Marittimo e relativa fascia di rispetto, e di cui numerose sono state le segnalazioni all’Autorità Giudiziaria, con relativi sequestri di iniziativa e delegati susseguitisi negli ultimi cinque anni.

Proprio durante il mese di gennaio 2020 è avvenuta l’ultima autodemolizione di alcuni manufatti posti in essere abusivamente sul Demanio Marittimo ed in zona sottoposta a vincoli paesaggisti in località Marina di Peschici.

L’attività di controllo continuerà, senza soluzione di continuità, tale azione repressiva contrastando gli illeciti che comportano il deturpamento delle bellezze naturali, considerato che i temi ambientali nell’area Garganica rappresentano per la Guardia Costiera il maggior impegno sia nel contrasto degli abusi perpetrati sul demanio Marittimo che all’interno della Zona Parco e delle aree sottoposte a vincoli paesaggistici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento