Mattinata: demolita parete rocciosa per fare un parcheggio privato

Il titolare del complesso è stato deferito poiché ritenuto responsabile di violazioni in materia edilizia, paesaggistica e ambientale. Sequestrato immobile a uso magazzino e uno scavo sotterraneo

Carabinieri del 112

Violazione dei vincoli paesaggistico-ambientale nel cuore del Parco Nazionale del Gargano. Blitz dei carabinieri a Monte Sant’Angelo e a Mattinata.

In località “Mattinatella” i militari hanno posto sotto sequestro un’opera abusiva all’interno di una nota struttura alberghiera.

Sarebbe stato eseguito uno sbancamento di un’intera parete rocciosa (circa 5mila metri cubi il materiale asportato) dell’altezza di circa 10 metri e per la lunghezza di 70 metri al fine di poterne realizzare un parcheggio privato.

Sequestrato anche un immobile adibito a magazzino ed uno scavo sotterraneo, il cui ingresso era bloccato da una parete di mattoni.

Tutte le opere realizzate, prive di qualsiasi autorizzazione, sono al vaglio della magistratura di Foggia per le valutazioni di competenza. Il titolare del complesso è stato deferito all’autorità competente perché ritenuto responsabile di violazioni in materia edilizia, paesaggistica e ambientale.

A Monte Sant’Angelo i carabinieri hanno sequestrato un’area rocciosa adibita a pascolo in località “Scannamugliera”, dove il proprietario del fondo aveva dato incarico ad una ditta di scavi di effettuare lavori per la realizzazione di una strada, il tutto senza alcuna autorizzazione.

I militari hanno constatato che era stata demolita una parete rocciosa e  compromessa la stabilità idrogeologica del costone.

Denunciati il proprietario del fondo e il responsabile della ditta di scavi.

 

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • Puglia in zona gialla 'rinforzata' fino al 15 gennaio: cosa è concesso fare (e cosa no)

  • La Puglia verso la zona arancione

  • Orrore nelle campagne di Cagnano, lupo trovato impiccato a un albero

  • Addio a Padre Marciano Morra: per 20 anni fu amico e confratello di Padre Pio

Torna su
FoggiaToday è in caricamento