rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022

Centinaia di alberi tagliati selvaggiamente a Siponto: "Grave danno ambientale". Interessi edilizi dietro il gesto?

Ad accorgersene sono state le Guardie Eco Ambientali Civilis Engea di Manfredonia. Nei giorni scorsi un uomo sarebbe stato visto mentre abbatteva gli alberi con una motosega

Un centinaio di alberi all’interno di un terreno pubblico di circa 10 ettari, a ridosso del litorale sipontino, sono stati tagliati selvaggiamente.  

Ad accorgersene sono state le Guardie Eco Ambientali Civilis Engea di Manfredonia. La scoperta risale ad una settimana fa quando, durante un giro di controllo - come racconta ai microfoni di Foggiatoday il presidente della Civilis Giuseppe Marasco - le Guardie hanno notato dalla provinciale 141, che collega Manfredonia a Zapponeta, gli alberi abbattuti.

Sul caso indagano i carabinieri, che hanno già raccolto la testimonianza di un cittadino, che nei giorni scorsi avrebbe visto un uomo, giunto sul posto in sella a un motorino senza targa, tagliare gli alberi con una motosega. Secondo una prima stima, sarebbero un centinaio gli alberi tagliati alla base e abbattuti.  

Il danno ambientale è gravissimo, trattandosi di una zona verde a poche centinaia di metri dalla spiaggia sipontina e poco distante dall’Oasi Lago Salso. Alla base delle ipotesi ci potrebbe essere l'interesse edilizio o agricolo.

Video popolari

Centinaia di alberi tagliati selvaggiamente a Siponto: "Grave danno ambientale". Interessi edilizi dietro il gesto?

FoggiaToday è in caricamento