menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Capodanno, tra ‘botti’ e incendi: due feriti, quattro auto danneggiate e cassonetti in fiamme

Due giovani hanno fatto ricorso alle cure del pronto soccorso per bruciature al viso e alla fronte, mentre una ventina sono stati i cassonetti dei rifiuti dati alle fiamme in tutta la città

Due feriti, una ventina di cassonetti in fiamme e auto danneggiate dall’esplosione dei ‘botti’ di fine anno. È questo il bilancio del capodanno 2019, a Foggia.

Nel dettaglio, due giovani, entrambi di Foggia, hanno fatto ricorso alle cure del pronto soccorso degli Ospedali Riuniti per delle lievi lesioni al volto e alla fronte dopo essere stati colpiti dai fuochi d'artificio. Fortunatamente per loro, nulla di particolarmente grave, oltre allo spavento.

È stata una nottata di lavoro intenso, invece,  per i vigili del fuoco: una ventina i cassonetti bruciati dai vandali in varie zone della città: dal quartiere Cep al Candelaro, passando per le zone del centro cittadino. L’esplosione di petardi ha danneggiato anche alcune auto in sosta, due a Foggia e altrettante a Cerignola. Dalle prime informazioni, sembrerebbe trattarsi piu di incidenti o o atti di teppismo che di intimidazioni. 

Infine, lievi danni al tetto della chiesa di San Pietro, nel capoluogo dauno, al rione Macchia Gialla, per un principio di incendio provocato dallo scoppio di un grosso petardo. A FoggiaToday, fa sapere il parroco don Matteo Daniele "al tetto di San Pietro e a tutta la struttura non vi è stato alcun danno, grazie a Dio, dai botti esplosi questa notte". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Proprietà e benefici delle fave

Attualità

O la si salva o la si uccide

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento