rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022

La danza orientale per 12 donne vittime di violenza: "Per riappropriarsi del proprio corpo"

L’iniziativa è resa possibile grazie al bando 'Orizzonti Solidali 2021/2022', promosso dalla Fondazione Megamark. Le destinatarie del corso - 12 al momento - sono scelte grazie alla collaborazione tra l’Aps OrEx Dance Tribe, promotrice del bando e l’associazione Impegno Donna

Ritrovare sé stesse attraverso la danza, riappropriandosi di un corpo che non è più sede di offesa ma che diventa soggetto di consapevolezza e piacere.

E’ questo, in breve, il progetto 'ConfiDance', un percorso di incontri di danza e di teatro rivolto a donne di Capitanata vittime di violenza che abbiano imboccato la via del riscatto. Al momento sono 12 (su 20 posti totali) le donne che hanno aderito all’iniziativa, resa possibile grazie al bando 'Orizzonti Solidali 2021/2022', promosso dalla Fondazione Megamark.

Le destinatarie del corso sono scelte grazie alla collaborazione tra l’Aps OrEx Dance Tribe, promotrice del bando e l’organizzazione di volontariato Impegno Donna di Foggia. “La danza orientale, che è una danza antichissima dal grande valore sociologico e antropologico - spiega Francesca Trisciuoglio Capozzi, presidente di OrEx Dance Tribe – con i suoi movimenti può aiutare queste donne a riscoprire il corpo come soggetto di piacere e non soltanto di violenza. E’ bello che un corpo che è stato violato possa riscoprirsi sede di piacere”.

Le lezioni si svolgeranno nell’arco di otto mesi e termineranno con un saggio finale. Per garantire tutela e sicurezza delle partecipanti, tutte le attività verranno svolte in luoghi protetti. “La tutela della privacy è fondamentale”, aggiunge Francesca Vecera, coordinatrice del centro antiviolenza Impegno Donna. “Le donne che sono state vittime di violenza, infatti, continuano a guardarsi sempre le spalle, perché sono più provate rispetto ad altre”.

Danza orientale, laboratorio teatrale, utilizzo della voce e delle proprie risorse sono alcune delle discipline che verranno affrontate durante le lezioni. “Tutto questo può aiutare tutte quelle donne che hanno visto negato il proprio sentire. Per cui recuperare la padronanza delle proprie esperienze intracorporee - conclude la psicoterapeuta Ada Beomonte Zobel - diventa essenziale” | IL VIDEO

Copyright 2021 Citynews

Video popolari

La danza orientale per 12 donne vittime di violenza: "Per riappropriarsi del proprio corpo"

FoggiaToday è in caricamento