rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Utenze

Quando accendere i termosifoni: il calendario regionale e alcuni consigli utili

Tra poco si dovranno accendere i termosifoni ed è il momento di pensare alla loro pulizia e manutenzione. Scopriamo tutto quello che occorre sapere

Si avvicina il momento di accendere i riscaldamenti e, puntuale, viene in mente la tipica domanda: quando è il momento giusto per accendere i termosifoni? Si potrebbe pensare che in tutta Italia c’è un calendario unico, ma non è affatto così.

Quando accendere i termosifoni

Per quanto riguarda i termosifoni, l’Italia viene divisa in fasce climatiche, ognuna con un calendario differente.

15 ottobre - 15 aprile

  • Zona F: non ci sono limitazioni di tempo ed orario e comprende le montagne delle Alpi, di Belluno e di Trento
  • Zona E: i termosifoni possono rimanere accesi per un massimo di 14 ore e comprende le province di Alessandria, Aosta, Asti, Bergamo, Biella, Brescia e Como. E ancora da Cremona, Lecco, Lodi, Milano, Novara, Padova, Pavia, Sondrio, Torino, Varese, Verbania, Vercelli, Bolzano, Ferrara, Gorizia, Modena, Parma, Piacenza, Pordenone, Ravenna, Reggio Emilia, Rimini e Rovigo. Infine da Treviso, Trieste, Udine, Venezia, Verona, Vicenza, Arezzo, Perugia, Frosinone, Rieti, Campobasso, Enna, L’Aquila e Potenza

1 novembre - 15 aprile

  • Zona D: i termosifoni possono rimanere accesi massimo 12 ore al giorno e comprende le province di Avellino, Ancona, Ascoli Piceno, Caltanissetta, Chieti, Forlì, Firenze, Genova, Grosseto, Isernia, Livorno e Lucca, Macerata, Massa Carrara, Foggia, Matera, Nuoro, Pesaro, Pisa, Pistoia, Prato, Pescara, Roma, Siena, Terni, Teramo, Vibo Valentia e Viterbo

1 novembre - 31 marzo

  • Zona C: il riscaldamento può rimanere in funzione per un massimo di 10 ore nelle province di Bari, Benevento, Brindisi, Cagliari, Caserta, Catanzaro, Cosenza, Imperia, Latina, Lecce, Napoli, Oristano, Ragusa, Salerno, Sassari e Taranto

15 novembre - 31 marzo

  • Zona B: i termosifoni potranno rimanere accesi non più di 8 ore nelle province di Agrigento, Catania, Crotone, Messina, Palermo, Reggio Calabria, Siracusa e Trapani

1 dicembre - 15 marzo

  • Zona A: non si possono superare le 6 ore al giorno e comprende Porto Empedocle, le isole Linosa e Lampedusa

Manutenzione della caldaia

La prima cosa da fare è accertarsi di aver effettuato la manutenzione ordinaria della caldaia prevista per legge. Il controllo periodico e regolare permette di:

  • Avere un apparecchio efficiente
  • Prevenire eventuali guasti
  • Ridurre i consumi
  • Ridurre l’inquinamento

Manutenzione dei termosifoni

Oltre alla caldaia anche i termosifoni devono essere controllati per essere sicuri del loro funzionamento. Si tratta di controlli semplici che possono essere eseguiti anche autonomamente. 

Ad esempio, all’interno dei termosifoni spenti, si possono formare delle bolle d’aria, ecco come eliminarle:

  • Spegnere la caldaia
  • Controllare che la pressione dell’acqua sia tra il valore 1 e il valore 2
  • Posizionare un contenitore sotto i termosifoni
  • Aprire le valvole  di sfiato lentamente
  • Fare uscire tutta l’aria fino a quando non uscirà l’acqua
  • Controllare la pressione della caldaia e, se è scesa, ripristinarla
  • Riattivare la caldaia

Pulizia dei termosifoni

La pulizia dei termosifoni è fondamentale per eliminare la polvere che, con il calore, potrebbe sollevarsi e diffondersi nell’ambiente. Come procedere? Con un panno in microfibra pulisci bene tra un elemento e l’altro, puoi aiutarti anche con un aspirapolvere. Per un finish brillante lava il calorifero con il vapore per disinfettarlo ed eliminare germi e batteri.

Prodotti online

Caldaia a Gas

Termosifone

Termostato

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quando accendere i termosifoni: il calendario regionale e alcuni consigli utili

FoggiaToday è in caricamento