Controllo caldaia, quando farlo e a chi rivolgersi a Foggia

La sicurezza è l'aspetto più importante quando si vive in casa. Per creare un ambiente protetto e privo di rischi, bisogna prendere alcuni accorgimenti. Tra questi non bisogna sottovalutare il controllo della caldaia. Vediamo quando farlo e a chi rivolgersi

La casa è sinonimo di ambiente sicuro e protetto. Per assicurare il benessere della famiglia, soprattutto quando in casa ci sono dei bambini, non bisogna trascurare nessun dettaglio. Ad esempio si deve controllare periodicamente la caldaia

Gli inverni di Foggia con le sue temperature rigide sono resi piacevoli dal tepore della caldaia, un apparecchio indispensabile che per il buon funzionamento ha bisogno di manutenzione costante

Il controllo della caldaia in base alla normativa contenuta nel DPR 74/2013, entrato in vigore il 12 luglio 2013 è obbligatorio per scongiurare i rischi di incidenti dovuti al mal funzionamento e migliorarne l'efficienza energetica.

Quando fare la manutenzione della caldaia

Pur essendo obbligatoria, la manutenzione della caldaia non ha delle scadenze definite perchè ogni modello è diverso e quindi necessita di controlli in periodi differenti. In questo caso dobbiamo far affidamento sulle indicazioni che ci vengono fornite dall'impresa installatrice e sul libretto di impianto rilasciato dalla stessa. 

Il libretto è un documento obbligatorio che deve essere rilasciato dopo l'installazione della caldaia. Al suo interno devono essere registrati tutti gli interventi effettuati, dalla manutenzione ordinaria a quella straordinaria. Questo deve essere conservato dal responsabile della caldaia che deve esibirlo in caso di controlli del Comune. 

A chi spetta la manutenzione della caldaia

La manutenzione spetta al proprietario di casa se vive nell'appartamento. In caso di affittuario il controllo e i costi relativi alla manutenzione spettano a lui, che si occuperà anche della conservazione del libretto. 

Nel caso in cui gli interventi sulla caldaia sono più rilevanti, la spesa ricade sul proprietario

Cos'è il controllo dei fumi

Il controllo dei fumi della caldaia serve per migliorare l'efficienza energetica dell'impianto. In base alla legge la cadenza dei controlli dipende dal tipo d'impianto e dal combustibile usato: 

  • ogni 2 anni per impianti termici a combustibile liquido o solido con potenza inferiore o uguale a 100kw;
  • ogni 4 anni per impianti a gas metano o GPL con potenza inferiore a uguale a 100kw;
  • ogni anno per impianti termici a combustibile liquido o solido con potenza superiore a 100kw;
  • ogni 2 anni per impianti a gas metano o GPL con potenza superiore a 100kw;

Per essere in regola con la manutenzione della caldaia e non incorrere in sanzioni, in base a quanto stabilito dalla legge, il controllo spetta solo ed esclusivamente ad un tecnico specializzato che a seguito del controllo rilascerà un bollino

Le aziende che si occupano del controllo della caldaia a Foggia

Angelo Altomano Assistenza Ariston in Piazza Fratelli Bandiera, 2

L'equilibrio climatico, Porzio Giovanni in Via S. Antonio, 84

Fascia in Via Luigi Turtur, 45

Clima Center di Lino Inicorbaf in Viale Ofanto, 152/A

Gianluca Bonni Srls in Viale Ofanto, 213

Paffuto Climatizzazione in Via Pasquale Mione, 39

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come pulire i vetri di casa e renderli splendenti

  • Quando si possono accendere i termosifoni: tutte le date città per città

  • Come evitare furti in casa: alcuni consigli utili per proteggere la tua abitazione

  • Come allontanare le cimici: alcuni rimedi naturali

  • Installazione finestre: scelta dei materiali e come risparmiare in bolletta

  • Come pulire il giardino in autunno

Torna su
FoggiaToday è in caricamento