Aceto: tutti gli usi per pulire casa

L'aceto è un ottimo prodotto per pulire e disinfettare le superfici di casa

L’aceto è un alleato che non può mai mancare nelle nostre case, non solo in cucina ma anche per pulire le superfici. 

L’aceto bianco, ad esempio, è un disinfettante naturale ed economico, semplice da reperire, per le pulizie domestiche che diventeranno più veloci e soprattutto soddisfacenti.

Sì, perché l'aceto è anticalcare, smacchiatore, detergente, in quanto contiene l’acido acetico che permette di igienizzare e pulire a fondo qualsiasi superficie o oggetto.

Ecco alcuni consigli per usare l'aceto anche per pulire casa.

Aceto per un bucato fresco e profumato

Il bucato con qualche cucchiaio di aceto, aggiunto al normale detersivo, risulterà morbidi e pulito.

Lo stesso vale per trattare una macchia piuttosto resistente: lasciando il capo in ammollo in acqua e aceto per qualche minuto prima del lavaggio, si avrà un risultato davvero sorprendente.

Pavimenti che splendono

In questo caso basta aggiungere un bicchiere di aceto all’interno del secchio in cui c’è già il detergente e ci si potrà quasi specchiare sulla superficie. In caso di marmo e parquet, comunque, il prodotto non dovrebbe essere utilizzato.

Specchi senza aloni

Per uno specchio senza aloni, ti consigliamo di usare 150 ml di aceto e 250 ml di acqua distillata, si otterrà un prodotto da versare in uno spruzzino per vetri che torneranno come nuovi. Questo detergente, inoltre, è ecologico al 100% e quindi si rispetta in pieno l’ambiente. Per cancellare ogni traccia di alone non si dovrà fare altro che usare un panno di cotone. 

Forno e frigo come pulirli con l'aceto

L’aceto è utilissimo e prezioso persino con gli elettrodomestici più “delicati”. Pulire il forno ed il frigorifero richiede grande impegno e molta pazienza, però con 250 ml di aceto bianco e 250 ml di acqua distillata diventa quasi un gioco da ragazzi.

In entrambi i casi è sufficiente spruzzare un po’ di questa soluzione sulle pareti dell’elettrodomestico e lasciar agire per circa cinque minuti, prima di risciacquare con l’acqua e asciugare con un panno di cotone.

Aceto contro il calcare

L’aceto è anche un ottimo anticalcare. Per eliminare le incrostazioni dalle pentole e dalle stoviglie in generale, non c’è niente di meglio di quello bianco puro: dopo aver messo una pentola a bollire e aggiunto l’aceto, con una spazzola per piatti si potrà rimuovere qualsiasi residuo, armandosi di pazienza e cercando di ripetere l’operazione nei punti in cui il calcare è più ostinato.

Prendersi cura di sanitari e rubinetti

Il bagno è un altro ambiente della casa in cui l’aceto può dimostrare tutto il proprio “valore”. Per la pulizia del water, basta versare un po’ di aceto di vino puro e lasciare agire per almeno un quarto d’ora, strofinando con lo scopino per cancellare qualsiasi residuo di incrostazione.

È perfetto anche per il calcare che si forma sui rubinetti, le piastrelle ed il box doccia. Grazie ad uno spruzzino e a un detergente con 200 ml di aceto e 300 ml di acqua distillata, le superfici splenderanno come un tempo, provare per credere!

Scarico intasato e aceto

Lo scarico intasato è l’incubo di chiunque: l’acqua non scende più alla stessa velocità e tende ad accumularsi di continuo. Usando però un bicchiere di sale, un bicchiere di bicarbonato di sodio e due bicchieri di aceto bianco, si sgorgherà facilmente il tutto versando abbondante acqua bollente.

Prodotti online

Aceto Bianco

Aceto di alcool

Acqua distillata

Oli essenziali

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aceto: tutti gli usi per pulire casa

  • Voltura e subentro: cosa sono, come si fanno e quali i costi

  • Come scegliere la lavastoviglie migliore: la guida completa

Torna su
FoggiaToday è in caricamento