Coronavirus: come effettuare un trasloco o una ristrutturazione

Si possono fare traslochi e ristrutturazioni in questo momento di emergenza sanitaria? Scopriamolo insieme

In questo periodo di emergenza sanitaria, chi era in proncinto di traslocare o ristrutturare casa ha dovuto far fronte a diverse problematiche. 

Scopriamo nel dettaglio cosa è ammesso e cosa è vietato in tema di ristrutturazioni.

E’ possibile effettuare un trasloco durante l'emergenza sanitaria?

Con l'emergenza Coronavirus il trasloco è permesso solo se la ditta è iscritta all'albo trasportatori. Ovviamente, anche in questo caso devono essere rispettate tutte le norme igieniche descritte nel Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri in data 4 marzo 2020. 

Si possono effettuare lavori di ristrutturazione?

Il D.P.C.M. 22/03/2020, coordinato con i precedenti, per quanto riguarda l’edilizia consente di effettuare esclusivamente le attività contrassegnate dai codici ATECO, ovvero la classificazione delle attività economiche adottata dall’ISTAT, dal n. 42, lavori di ingegneria civile, e dal n. 43.21.01 al n. 43.29.09 compreso, ovvero quelli di installazione di impianti elettrici, elettronici, idraulici, di riscaldamento, per la distribuzione di gas, ecc.

Quali accorgimenti devono essere adottati per l’esecuzione dei lavori edili?

Per effettuare lavori edili devono essere adottate tutte le cautele di protezione individuali, sia di distanza di interpersonale di almeno un metro, che di DPI quali mascherine e guanti.

Come comportarsi in caso di rumori dovuti alla ristrutturazione del vicino di casa?

Se il vicino effettua lavori edili provocando rumori particolarmente fastidiosi in questo periodo di emergenza Coronavirus, cosa si deve fare? I lavori edili permessi in questo periodo (indicati dal D.P.C.M. 22/03/2020) e la loro liceità potrà essere eventualmente valutata dal Gruppo di Polizia Locale. Gli stessi possono essere effettuati secondo i dettati dell’articolo 11, comma 4 del Regolamento di Polizia Urbana (Deliberazione assemblea Capitolina del 6 giugno 2019, n. 43) ovvero solo nei giorni feriali, dalle ore 8.00 alle 14.00 e dalle ore 16.00 alle 19.00, e il sabato dalle ore 9.00 alle 13.00.

Lavori edili fuori del territorio del proprio Comune

Per poter effettuare lavori edili al di fuori del proprio comune di residenza o domicilio, non basta la semplice comunicazione alla Polizia Locale. Le comprovate esigenze che determinano gli spostamenti sono dichiarate sotto la propria responsabilità, ai sensi degli articoli 46 e 47 D.P.R. 445/2000, con la consapevolezza delle conseguenze penali nelle quali si incorre in caso di dichiarazioni mendaci a pubblico ufficiale (articolo 495 c.p.).

Si possono effettuare interventi di riparazione?

Per quanto concerne gli interventi di riparazione, come ad esempio la sostituzione di uno scaldabagno, non possono essere effettuati in quanto non sono considerati come esigenza lavorativa inderogabile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come pulire e igienizzare i termosifoni

  • Come pulire il parquet: consigli e rimedi naturali

  • Come pulire e disinfettare il materasso

  • Come proteggere i contatori dell'acqua dal freddo

  • Regole condominiali ai tempi del Coronavirus

  • Come allontanare le cimici: alcuni rimedi naturali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento