Ristrutturare

Bonus fotovoltaico 110%: cos'è e come richiederlo

Effettuare lavori di ristrutturazione sull'impianto energetico, installando il fotovoltaico permette di usufruire del bonus 110%. Ecco cos'è e come richiederlo

Credits: @Pixabay

Tutti coloro che effettuarenno lavori di ristrutturazioni all'impianto fotovoltaico potranno usufruire del bonus 110%, stabilito dalla Legge di Bilancia di dicembre 2020.

Bonus fotovoltaico: cos'è

Il bonus fotovoltaico è una detrazione del 110% per le spese legate all'installazione di un impianto fotovoltaico, per un ammontare massimo detraibile di 48.000 euro, nel limite di spesa di euro 2.400 per ogni kw di potenza nominale dell’impianto solare fotovoltaico.

Il limite di spesa è ridotto ad euro 1.600 per ogni kW di potenza nominale, in caso di interventi di ristrutturazione edilizia, nuova costruzione o ristrutturazione urbanistica.

Cosa si recupera il bonus 110%

Con il bonus 110% per il fotovoltaico si recupera in 5 anni e sottoforma di credito di imposta. Tra gli interventi ammessi per richiedere la detrazione rientrano:

  • sostituzione dell’impianto di climatizzazione;
  • isolamento termico;
  • misure antisismiche.

Alcuni interventi minori, tra cui quelli di efficientamento energetico sull’abitazione, sono "trainati" da alcuni altri interventi principali. Tra questi ultimi c'è, appunto, il fotovoltaico che dovrà essere "trainato" da interventi considerati maggiori, come ad esempio l’installazione di una pompa di calore, o ancora il cappotto termico. L'obiettivo del lavoro di ristrutturazione è quello di migliorare di due punti la classe energetica dell'abitazione, o comunque il conseguimento di quella più elevata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bonus fotovoltaico 110%: cos'è e come richiederlo

FoggiaToday è in caricamento