Giardino

Mimosa: come coltivarla e perché è il simbolo dell'8 marzo

Come coltivare e curare la mimosa, e qual è il suo significato legato alla Festa della Donna

La mimosa è un fiore elegante e molto profumato. Simbolo della festa della donna, questo fiore può essere coltivato a casa all'interno di comodi vasetti.

La prima cosa da sapere è che la pianta di mimosa ha bisogno di uno spazio esterno; ecco come e dove piantarla

  • in balcone: optate per la parte più soleggiata

  • in giardino: per piantarla nel giardino vi consigliamo di trapiantarla dal vaso in terra dopo che è sfiorita

  • in casa: è meglio posizionarla vicino a una finestra e lontana da fonti di calore, come condizionatori e termosifoni

La mimosa è molto delicata perciò vi consigliamo di inserire nel vaso un tutore.

Per quanto riguarda i fiorellini gialli, potete conservarli e farli seccare per creare un pout-pourri, oppure, i fiori freschi possono essere appesi a testa in giù per decorare alcuni angoli di casa.

Come curare la mimosa

Per curare la mimosa è importante innaffiarla e concimarla al momento giusto; vediamo come:

  • acqua: per tutta la primavera è importante annaffiarla solo una volta alla settimana; mentre d'estate è bene controllare il terreno. In autunno e inverno può essere annaffiata ogni due settimane

  • concime: per favorire la fioritura si può usare un fertilizzante ogni 15 giorni
  • potatura: bisogna tagliare i rami più vecchi dopo ogni fioritura

Significato della mimosa

La mimosa è il simbolo della Festa della Donna, che ogni anno si celebra l'8 marzo.

La scelta è collegata al significato del fiore; infatti, la mimosa è simbolo di forza e femminilità, e per tale ragione è divenuta uno dei fiori più apprezzati e amati dalle donne, e non solo, proprio perché ha un valore profondo e molto significativo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mimosa: come coltivarla e perché è il simbolo dell'8 marzo

FoggiaToday è in caricamento