rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Sunday Morning

Opinioni

Sunday Morning

A cura di Michele Fiscarelli

Un giorno in Procura

Dal blog 'Sunday Morning' di Michele Fiscarelli

Alla fiera dell'Est per due soldi un topolino mio padre comprò. E venne Marasco che incolpò Landella che accusò de Pellegrino che bruciò il bastone che picchiò il cane che morse il gatto che si mangiò il topo che al mercato mio padre comprò. Mentre Foggia si prepara ad ospitare le spoglie di san Pio, sballottate a destra e a manca per soddisfare la macabra curiosità dei fedeli, la realtà non è quel che sembra. Quanti hanno puntato il dito contro Landella, interpretando i due provvedimenti disposti dalla Procura della Repubblica come una bocciatura alla sua azione di governo, dovranno ricredersi!

Le argomentazioni esposte in sua difesa sgombrano il campo da ogni dubbio. Sull'affaire Aipa il sindaco addebita le responsabilità politiche all'amministrazione Mongelli e al PD. Sull'abusivismo commerciale, invece, denuncia le strumentalizzazioni del PD e del suo capogruppo al Comune di Foggia, Alfonso de Pellegrino, e attribuisce le colpe alla tecnostruttura. In definitiva, se chi non opera non sbaglia, è evidente che Landella sia immune da errori. Rispedite al mittente le accuse di de Pellegrino secondo il quale la Procura "ha riportato la legalità nelle strade foggiane, trasformate dall'amministrazione comunale in un illegale mercato ortofrutticolo" e l'assenza "della Municipale al fianco di carabinieri e guardie forestali testimonia quale e quanta fiducia si nutra in Procura nei confronti dei vigili urbani", dare un'occhiata in casa Emiliano non guasta. Non appaiono comprensibili infatti le speculazioni di chi vanta successi e canta vittoria all'annuncio della Petroceltic Italia di rinunciare all'esplorazione e alla ricerca di idrocarburi al largo delle Tremiti a causa del "significativo cambiamento delle condizioni del mercato mondiale".

Tutto ciò mentre in seno al Partito Democratico si consuma la querelle delle tessere in vista della stagione congressuale. Il segretario cittadino, Mariano Rauseo, ne conta 467; il provinciale, Raffaele Piemontese, mille e cento; mentre l'europarlamentare Elena Gentile solleva perplessità sul pacchetto "clandestino" di 700 tessere recapitate al fotofinish. In Capitanata, insomma, il PD dà i numeri crogiolandosi sulle celeberrime note di "Meno siamo, meglio stiamo".


Social network: about.me/michelefiscarelli

Si parla di

Un giorno in Procura

FoggiaToday è in caricamento