Il cortile e il pancotto

Il cortile e il pancotto

Cosa farei della liquidazione dei consiglieri regionali

Dal blog il 'Cortile e il Pancotto' di Massimiliano Arena

Immagine di repertorio

In tutta sincerità, all'apprendere l'ammontare delle liquidazioni dei consiglieri regionali che si apprestano a completare la loro esperienza in consiglio regionale pugliese, sovviene un conato di vomito misto a un moto incendiario.

Numerosi potrebbero essere i paragoni con quanti, uomini e donne, giovani e anziani, italiani e stranieri, ogni giorno si alzano all'alba e gettano molte più gocce di sudore, onorando la terra che calpestano, di ogni consigliere regionale, sovente più dediti al culto del proprio Ego, piuttosto che alla difesa etica della propria terra.

Allo stesso tempo bisogna essere onesti con se stessi e ammettere che pochi di noi avrebbero avuto il coraggio di rifiutare centinaia di migliaia di euro. Forse neanche io ce l’avrei fatta, confesso.

Pertanto non mi diletterò in un esercizio di moralismo bizantino. Piuttosto voglio lanciare da questo blog una sfida tra i consiglieri che hanno percepito queste imbarazzanti quanto immeritate liquidazioni. Ebbene, egregi consiglieri, Vi presento la mia lista dei desideri, una playlist delle buone azioni, sbizarriteVi nel cercare quale di questi desideri possiate o vogliate esaudire. Un gesto nobile vale più di 10 comizi e di 100 false promesse e di mille manifesti abusivi e con slogan sciocchi.

Finanziare la riapertura del teatro dell'Oratorio San Michele.

Finanziare un campo di calcio in erba sintetica dell'Oratorio Sacro Cuore.

Regalare alle bambine e ai bambini delle case famiglia della città di Foggia l'ingresso gratuito al cinema o al teatro ogni santa domenica per almeno un anno.

Organizzare un concerto del Maestro Riccardo Muti al Teatro Giordano per anziani soli, diversamente abili e i padri e le madri di famiglia che hanno perso il lavoro.

Sostenere i progetti culturali e i festival culturali della città di Foggia, a cominciare da Questioni Meridionali, che ben presto diventerà uno dei Festival culturali più importanti del Mezzogiorno.

Sostenere le attività culturali della Biblioteca Provinciale di Foggia ed in particolare della Biblioteca dei Ragazzi.

Organizzare il Tour di Lunabus, la ludoteca ambulante, nelle borgate e nelle periferie di Foggia durante i mesi estivi.

Garantire ad Elvis, un ragazzo di vent'anni abbandonato da tutti, affetto da sclerosi tuberosa, salvato, amato e benedetto solo dall'amore di una donna, Maria,  che se ne fa carico a proprie spese, un'esistenza dignitosa e all'altezza del rispetto dei diritti umani.

Donare un centro diurno per le persone che vivono in strada.

Aprire e finanziare una scuola per artisti circensi e artisti di strada da destinare a tutti gli adolescenti di Foggia a rischio di devianza.

Favorire l’apertura di nuove cooperative agricole costituite da giovani, desiderosi di dedicarsi alla nostra Terra.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il cortile e il pancotto

"

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • Avatar anonimo di carlo
    carlo

    Bellissima la tua riflessione sull'esperienza del vivere il cortile e...gustare il profumo del pancotto! Io ho un bel po di anni ed ho vissuto quel modo di cadere e rialzarsi con tante cicatrici sulle ginocchia ma con tanta serenità nel cuore di bambino per un modo di vivere semplice e genuino, fatto di giochi semplici e soprattutto simpatici! Ho si' il rimpianto di non osservare più quel modo di vivere la propria ingenuità, ma non ho mai cancellato dal mio cuore quel piccolo srato di felicità vissuta intensamente anche se sperimentata in momenti in cui non ci si poteva esimersi di indossare...pantaloni con le toppe certo che un sorriso che riuscvo ad ammirare sulla bocca dei miei compagni...era veramente un sorriso!!!

  • mamma quanti soldi?!?!?
    speriamo che ti ascoltano

  • Avatar anonimo di Nino
    Nino

    Parole sensate e belle però credo che in questo Paese rimangano solo sulla carta o nella fantasia di chi crede e si ostina a pensare che ancora qualcosa è possibile fare. In bocca al lupo, amico.

  • Condivido appieno sia la franchezza intellettuale che l' iniziativa. Se posso permettermi, darei maggiore risalto alla stessa, perché è sicuramente un bel gesto anche di vicinanza a chi viene indicato come possibile beneficiario. Difficilmente così questi appartenenti alla casta dauni potrebbero sottrarsi, specie in tempi in cui i comuni mortali faticano trovare un lavoro o, se ce l' hanno, ad arrivare alla terza settimana. Suggerisco una pagina o un gruppo facebook. Bravo.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento