rotate-mobile
Salute

Risonanza magnetica a cosa serve e dove farla a Foggia

Traumi, patologie e malattie possono essere scoperti grazie alla risonanza magnetica. Vediamo cos'è e come funziona

Prenderci cura di noi stessi è molto importante per prevenire eventuali malattie o patologie. Oltre ad adottare uno stile di vita sano ed equilibrato e fare attività fisica anche i controlli periodici sono molto importanti. Oltre alle classiche analisi del sangue possiamo eseguire controlli più approfonditi come la risonanza magnetica, utile per la prevenzione di patologie, è usata anche a seguito di forti traumi. 

La caratteristica principale è quella di riuscire ad ottenere immagini dettagliate di determinate zone del corpo che con altri tipi di analisi risultano più difficili. Ad esempio è utile per studiare lo stato delle articolazioni, diagnosticare malattie neurologiche o tumorali. 

Effetti collaterali della risonanza magnetica

La risonanza magnetica è del tutto sicura per l'organismo, tanto che può essere ripetuta anche in tempi brevi. L'assenza di radiazioni ionizzanti non crea spiacevoli effetti sul nostro corpo. 

L'esame si basa sull'emissione di un campo magnetico, per questo motivo in linea generale è sconsigliata a chi ha pace-maker, protesi metalliche e clips vascolari. Grazie ai progressi in campo medico gran parte dei metalli utilizzati risulta compatibile con la risonanza magnetica, in ogni caso è sempre meglio consultare il medico. 

Preparazione all'esame ed esecuzione

La risonanza magnetica non richiede digiuno o particolari diete prima di affrontare l'esame.

Prima di sottoporsi al controllo si deve compilare un questionario insieme al medico o al personale addetto per assicurarsi che non ci sono controindicazioni.

Una volta accertata l'idoneità, prima di entrare nel macchinario deve togliere indumenti o oggetti che hanno parti metalliche come gioielli, scarpe, cinte. 

Il paziente viene fatto distendere su un lettino che scorrerà fino a posizionarsi tra i poli del magnete. Negli ultimi anni si sono diffusi macchinari con struttura aperta per andare incontro a coloro che soffrono di claustrofobia. 

Durante l'esame il paziente verrà dotato di auricolari per proteggersi dai rumori forti e secchi. In caso di malessere è possibile comunicare con il personale medico attraverso altoparlanti e microfoni. 

In genere l'esame va dai venti ai trenta minuti, ma con l'evoluzione della tecnologia può arrivare anche a tempi inferiori. 

Dove effettuare la risonanza magnetica a Foggia

Centro Medico Ippocrate in Via Fioritto Domenico, 7/19

Studio Associato Dottori Troia in Via Isonzo, 31

Studio Radiologico di Lascaro Franco e Maria s.r.l. in Via Napoli, 6


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Risonanza magnetica a cosa serve e dove farla a Foggia

FoggiaToday è in caricamento