Rimedi naturali per combattere il mal di testa

Il mal di testa è il disturbo più diffuso tra la popolazione; ecco come prevenire e combattere questo disturbo spesso invalidante

Uno dei disturbi più diffusi tra la popolazione è senza ombra di dubbio il mal di testa, meglio noto come cefalea. Corrisponde a un dolore, che colpisce la zona della testa e che può estendersi via via fino al collo. Esistono centinaia di forme di mal di testa, che si differenziano in base alla localizzazione del dolore, all'intensità, alla ciclicità del disturbo e al modo in cui si manifesta. 

L’emicrania è una forma di mal di testa cronico in grado di causare dolore molto intenso, che può arrivare a persistere per ore o addirittura per giorni; i sintomi possono essere così gravi, che spesso spingono il paziente a cercare un luogo buio e tranquillo per riposare e stare ad occhi chiusi.

Questa patologia è spesso sottovalutata e non trattata, ma è importante sapere che purtroppo colpisce l'11,6% della popolazione; in più è tre volte più frequente tra le donne, secondo la ricerca 'Vivere con l'emicrania', realizzata dal Censis con la collaborazione di Eli Lilly, Novartis e Teva.

Alcuni episodi di emicrania sono preceduti o accompagnati da segni o sintomi sensoriali premonitori (definiti aura), come flash di luce, visione di punti neri o formicolio alle gambe o alle braccia. Inoltre, insieme all’emicrania spesso si presentano nausea, vomito ed estrema sensibilità alla luce e ai rumori. Per affrontare e contrastare il mal di testa i farmaci appropriati, combinati con rimedi casalinghi e modifiche dello stile di vita, possono davvero fare la differenza. Ecco allora alcuni consigli ed esercizi per prevenire la cefalea e per combatterne i sintomi.

Prevenire la cefalea

Vi sono diversi modi per prevenire la comparsa del mal di testa, che implicano una modifica del proprio stile di vita e danno ottimi risultati a lungo termine nel ridurre il numero e la gravità degli attacchi di cefalea. Prova a seguire uno o più di questi suggerimenti:

  • Seguire una dieta sana e bilanciata, cercando di evitare gli alimenti più "rischiosi" per il mal di testa, come cioccolata, alcolici, latticini e cibi grassi. Inoltre, non saltare i pasti: il digiuno, per esempio, è un fattore determinante nel mal di testa.

  • Fai esercizio fisico regolare. Soprattutto gli esercizi aerobici, se praticati con regolarità, riducono la tensione e possono contribuire alla prevenzione dell’emicrania. Riscaldati lentamente e accuratamente: l’esercizio fisico intenso e improvviso, infatti, può provocare attacchi di mal di testa.

  • Tra i rimedi naturali più indicati per contrastare i sintomi del mal di testa da stress, sarà sufficiente immergere una garza sterile in acqua fredda ed applicarla sulla testa; inoltre puoi arricchire l’acqua con qualche goccia di olio essenziale rilassante, come quello di camomilla, di basilico, di lavanda o di menta piperita.

  •  Assicura all'organismo un riposo regolare: evita di dormire troppo o troppo poco e cerca di andare a letto e di svegliarti a orari regolari.

  • Assumi alimenti, o se necessario degli integratori, ricchi di vitamina C e magnesio.

  • Non abusare di farmaci antinfiammatori ed antidolorifici: i soggetti che assumono questi farmaci frequentemente rischiano che il mal di testa si ripresenti più spesso per il cosiddetto effetto rimbalzo.

  • Prova l’agopuntura, gli esercizi di rilassamento, la meditazione e lo yoga, utilissimi per prevenire il mal di testa da stress. 

  • Tieni un diario del mal di testa, perché ti aiuterà a capire meglio quali sono i fattori scatenanti e quale terapia è più efficace.

Cosa fare durante un attacco 

Ci sono comportamenti e alimenti che puoi assumere durante gli attacchi di cefalea per ridurne gli effetti. Eccone alcuni:

  • il mal di testa svanisce più rapidamente quando si dorme a pancia in su, in posizione supina. Infatti, dormire in una posizione scomoda o a pancia in giù può favorire la contrazione dei muscoli della nuca ed incidere negativamente sul mal di testa.

  • la respirazione profonda incoraggia il rilassamento e scaccia la tensione. Inspira partendo dall'addome, per poi far "risalire" il respiro al torace. Poi, espira lentamente.

  • pratica una fasciatura stretta alla testa; avvolgi la testa con una benda piuttosto stretta per ridurre l'afflusso di sangue al cuoio capelluto e diminuire le pulsazioni tipiche della cefalea.

  • le luci molto forti, le lampade fluorescenti e tutte le fonti luminose possono scatenare o peggiorare il mal di testa. Quando esci di casa, soprattutto in estate, ricordati di indossare sempre degli occhiali da sole.

Auto massaggi e digitopressione

Le digitopressioni agiscono sui punti dei meridiani energetici, dando grande sollievo in caso di dolore. Ecco alcuni massaggi che possono essere utili per affrontare le cefalee più comuni:

  • Porta i pollici a sinistra e a destra del naso, all’altezza degli occhi, e sistemali nella parte interna del sopracciglio. Fai una pressione, leggera ma decisa, per dieci minuti: cerca di mantenere sempre la stessa intensità, poi rilascia lentamente.

  • Afferra tra pollice e indice il lobo dell’orecchio e massaggialo con piccoli cerchi concentrici per dieci minuti.

  • Stringi la pelle della fronte tra pollice e indice, poi rilasciarla lentamente. Ripeti più volte.

  • Esercita una delicata pressione con i pollici sulla zona immediatamente inferiore alle sporgenze ossee della nuca.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Coronavirus: è pandemia mondiale, scopriamo i sintomi e come proteggersi

  • Taglio e piega a domicilio, nonostante il Coronavirus: sorpresa e denunciata parrucchiera abusiva

  • Feltri terrorizzato da Foggia: non lo ferma nemmeno il dramma del Coronavirus, è odio nei confronti del capoluogo

  • "Venite c'è un'autovettura rubata". Polizia si precipita in via Lucera: non era rubata ma dentro c'era della cocaina

  • Coronavirus, giovane foggiano trasferito d'urgenza a Bari: in gravi condizioni si è reso necessario l'impiego di Ecmo

  • Coronavirus: se un defunto muore in casa nessuna vestizione (indipendentemente dalla causa del decesso)

Torna su
FoggiaToday è in caricamento