4 spezie per sostituire il sale e rendere i piatti saporiti

Le spezie più indicate per sostituire il sale senza perdere gusto e sapidità

Diminuire, limitare o addirittura eliminare il sale dalla nostra alimentazione è una buona abitudine, soprattutto se si hanno patologie cardiovascolari, ma anche semplicemente si desidera contrastare la ritenzione dei liquidi e perdere peso.

E' bene sapere, inoltre, che tutti i cibi che consumiamo contengono naturalmente sale; di conseguenza, è opportuno evitare di aggiungerne altro.

Ma come fare per esaltare il sapore e rendere i piatti gustosi? Niente paura, perché arrivano in nostro soccorso le spezie.

Ecco quelle ideali da usare come sostituti del sale.

1. Zenzero

Lo zenzero è una delle spezie più particolari, perché ha un sapore pungente e fresco al tempo stesso.

Molto apprezzato per le proprietà benefiche, lo zenzero è un potente antiossidante naturale, combatte l’azione dei radicali liberi, andando a contrastare l’invecchiamento cellulare.

Inoltre, è antinfiammatorio, protegge il sistema respiratorio, e svolge un'azione disinfettante. 

Vi consigliamo di usarlo per insaporire piatti a base di carne e pesce.

2. Origano

Una spezia molto usata e apprezzata, l'origano è una pianta aromatica che dona un gusto rustico a ogni piatto.

E' da preferire al sale anche perché contiene fenoli, vitamine, sali minerali e ha proprietà antinfiammatorie e antisettiche.

3. Gomasio

Il gomasio è molto usato nella cucina vegana e vegetariana. Si tratta di una spezia di origine giapponese, utilizzata per condire cereali, insalate e verdure varie.

Come si ottiene? E' semplicissimo da fare in casa, perché basta mescolare un po' di sesamo tostato con del sale marino integrale.

Una spezia saporita, ma ancora poco utilizzata, molto ricca di omega3 e 6, calcio, lecitina e le vitamine del gruppo B.

4. Cumino

Il cumino nei piatti dà un sapore molto particolare, riuscendo a esaltare tutti gli aromi.

Si tratta di un ingrediente ricco di sostanze antiossidanti che riducono gli effetti negativi dei radicali liberi.

Inoltre, il suo consumo regola i livelli di colesterolo nel sangue e aiuta a ridurre il rischio di problemi cardiovascolari.

Come usare il cumino? Aggiungete questa spezia a carne, stufati, pesce, risotti e zuppe di legumi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento