Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sgarbi difende i 'colpi' di Iaccarino: "Giocava con il figlio. Chi vuole impedire questa felicità vada a fan...o"

Con un video, il sindaco di Sutri e deputato difende a spada tratta il presidente del Consiglio comunale: "Incredibile giudicare un padre che gioca a sparare, in compagnia del figlio, con un'arma giocattolo"

 

In un video girato a casa sua, Sgarbi è un fiume in piena contro le richieste di dimissioni del Presidente del Consiglio del Comune di Foggia, Leonardo Iaccarino. L'onorevole reputa "inverosimile tentare di incriminare, di chiedere le dimissioni di Leonardo Iaccarino, che sta a casa sua, a Capodanno, a festeggiare sparando con pistole scacciacani".

"E perché non dovrebbero farlo? - si chiede Sgarbi - Leonardo Iaccarino fa il vigile del fuoco e sa che sta facendo, e sta giocando con suo figlio".

I colpi di Iaccarino finiscono persino in Brasile 

Nel video, il deputato cita e giustifica anche il ragazzino di Taranto che, mentre spara, rivolge insulti al premier Conte. A dire di Sgarbi il tutto rientra nei giochi da bambino. Lo stesso accadeva in passato "quando si giocava con le pistole giocattolo. Oggi non è più permesso, perché qualcuno ha stabilito così", rincara il critico d'arte. 
Nel caso di Iaccarino, spiega nel video, il "gioco" di sparare a salve, dal balcone di casa propria, era per evitare che scendesse in strada a sparare i botti di capodanno. Con una chiosa degna della sua fama, Sgarbi esclama: "Se c'è felicità nello sparare a salve, sia libera quella felicità e sia mandato a fare in c...o chi cerca di impedirlo". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento