menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"L'abbattimento è un fallimento per tutti". Dalla Foresta Umbra Costa spinge "norme chiare" contro l'abusivismo

Oggi visita nel Parco del Gargano del ministro dell'Ambiente. Si è parlato anche della legge Salva Mare e di incendi boschivi. Appello alla conferenza permanente delle Regioni per fare piani operativi

"Arrivare all'abbattimento è un fallimento per tutti". Così il ministro dell'Ambiente Sergio Costa rispondendo ai giornalisti sulla demolizione di manufatti abusivi presenti nel Parco nazionale del Gargano. Per il titolare del dicastero, la condizione migliore è quella di avere a disposizione "norme chiare" come quelle scritte nel decreto Semplificazioni e che, in parte, "abbiamo approvato. Adesso ci aspettiamo un arricchimento parlamentare".

Nel corso della sua visita nel Villaggio Umbra, presso il Reparto Carabinieri Biodiversità, il ministro ha parlato della legge Salva mare, approvata da un ramo del Parlamento, che "consente di aiutare i pescatori e di considerarli come coloro che sono le vere sentinelle del mare. Chiediamo al mondo della pesca - ha aggiunto - di proporci le loro linee perché noi le vogliamo accogliere: noi il mare lo vogliamo tutelare insieme".

Da due anni propone la formula "Italia Paese Parco" con cui intende dire che la "cultura e la natura insieme rendono la bellezza dell'Italia. Abbiamo come principale hub del nostro Paese la bellezza. Ora e' il momento per metterci insieme: le leggi le stiamo proponendo, le risorse ci sono". Costa ha lanciato poi un appello ai Comuni e alle Regioni per superare "gli steccati dei colori e delle appartenenze: mettiamo al centro le esigenze dei cittadini e del territorio". "L'ambiente - rimarca Costa - è di tutti, non ha un colore o un'appartenenza. Chi pensa ancora che l'ambiente è di destra o di sinistra è fuori da questo mondo".

Sul tema degli incendi boschivi il ministro ha poi ricordato che interessano tutta Italia. "Quello su cui stiamo spingendo molto - spiega - è l'impianto di nuove alberature, sia a livello cittadino ma molto a livello delle zone come i parchi nazionali. Chiediamo alla conferenza permanente delle Regioni di fare piani operativi contro gli incendi anche perché si inseriscono in modo drammatico sul cambiamento climatico".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Proprietà e benefici delle fave

Attualità

O la si salva o la si uccide

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento