Attualità

Prenota il vaccino ma sul più bello trova 200 persone prima di lui: anziano torna indietro. La Asl Fg: "Domani sarà il primo"

"Il signor Paolo farà il vaccino domani mattina, immediatamente all’avvio delle operazioni vaccinali" si legge in una nota.

Foto Matteo Ianzano

In merito ai disagi che si sono verificati questa mattina presso il punto vaccinale allestito dalla Asl Foggia presso il Don Uva di via Lucera, la direzione dell'azienda sanitaria locale ha contattato direttamente il 79enne che si è visto costretto a rinunciare alla vaccinazione. "Il signor Paolo farà il vaccino domani mattina, immediatamente all’avvio delle operazioni vaccinali" si legge in una nota.

Paolo è uno dei tanti anziani che ha dovuto fare i conti con i disagi, evidenti, che si sono creati perlopiù in via Lucera.

Avrebbe dovuto vaccinarsi regolarmente alle 12.30 ma quando si è presentato accompagnato dal figlio, ha scoperto che prima di lui c'erano già duecento persone. "Siamo arrivati, abbiamo preso il numero E70, mentre stavano vaccinando ancora il numero C130. A quel punto mio padre ed io abbiamo chiesto spiegazioni ricevendo come risposta che la prenotazione non era più valida" il racconto all'Ansa del figlio.

Non sarebbe però l'unico ad esser stato costretto a tornare indietro: "Mio padre, anni 79 che aveva regolarmente prenotato, arrivato con un’ora di anticipo rispetto all’orario di prenotazione, avrebbe dovuto aspettare oltre 200 persone davanti a lui, senza alcuna prenotazione ed in uno stato di assembramento, che non rispettavano in nessun modo le misure di distanziamento. Oltretutto mio padre come altre persone che avevano regolare prenotazione, avrebbe dovuto fare (come da codice prenotazione) il vaccino Pfizer o Moderna a causa delle patologie di cui è affetto. Dopo diverse ore di fila cerca di parlare con un medico ma non riesce" la testimonianza di Giuseppe.

"Dopo tre ore di fila mio padre e con il solo vaccino Astrazeneca da somministrare gli hanno detto che non lo poteva fare ma doveva fare il Pfizer" scrive un nostro lettore Matteo. "Sono stato anche io con mia madre, ci hanno mandato indietro" gli fa eco Giuseppe.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prenota il vaccino ma sul più bello trova 200 persone prima di lui: anziano torna indietro. La Asl Fg: "Domani sarà il primo"

FoggiaToday è in caricamento