Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I vaccini sbarcano alle Tremiti, nonno di 97 anni vaccinato dalla nipote dottoressa: 150 dosi sulle isole Covid-free

Il primo a ricevere il vaccino è stato per età nonno Trifone, prossimo ai 97 anni, vaccinato dalla nipote Giuseppina Carducci, medico di medicina generale, nata e residente dalla nascita alle Isole Tremiti che ha poi vaccinato come da protocollo tutti gli estremamente vulnerabili.

 

In Puglia è stato somministrato il 90,7% delle dosi di vaccino anticovid: su 601.745 dosi consegnate ne sono state somministrate 545.601. (dato aggiornato alle 15,30) 168.762 sono state date agli ultraottantenni, di queste 47.503 sono seconde dosi.
Questa mattina una equipe vaccinale della ASL Foggia si è recata nel Comune più lontano e difficile da raggiungere, le Isole Tremiti, per una seduta straordinaria. 

Qui, d'intesa con l'assessorato regionale e in sinergia con l'amministrazione comunale, per offrire un servizio di prossimità e allo stesso tempo ottimizzare le risorse,  sono state vaccinate, oltre alle persone ultraottantenni, anche quelle di età compresa tra 60 e 79 anni e le persone estremamente vulnerabili, per un totale di circa 150 somministrazioni. 

Il primo a ricevere il vaccino è stato per età nonno Trifone, prossimo ai 97 anni, vaccinato dalla nipote Giuseppina Carducci, medico di medicina generale, nata e residente dalla nascita alle Isole Tremiti che ha poi vaccinato come da protocollo tutti gli estremamente vulnerabili.

Sul posto, anche il direttore generale della Asl Foggia Vito Piazzolla e il direttore sanitario Antonio Nigri. "Siamo andati in deroga rispetto al target perchè venire qui non è una cosa semplice. Abbiamo valutato di poter vaccinare anche le persone estremamente vulnerabili e la popolazione che va da 60 a 79 anni. Questo si è reso indispensabile perchè venire qui è stato un impegno importante" il commento di Vito Piazzolla

Ad oggi la Asl di Foggia ha somministrato complessivamente 94.506 dosi di vaccino di cui 65.919 prime dosi e 28.587 seconde dosi. Hanno ricevuto la prima dose 26.379 persone ultraottantenni; di queste, 9.861 hanno fatto anche la seconda. Mentre proseguono spedite le attività nei centri vaccinali aziendali allestiti sul territorio, i medici di medicina generale stanno vaccinando a domicilio le persone ultraottantenni non autosufficienti nei piccoli Comuni.

Entro domani si concluderanno le somministrazioni a domicilio e le vaccinazioni delle persone estremamente vulnerabili nel diciassettesimo Comune, Mattinata, con 130 somministrazioni.

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento