Domenica, 26 Settembre 2021
Attualità

Vaccinati 'Astrazeneca' preoccupati, insegnanti e personale scolastico a caccia della certificazione: "Non sono state rilasciate"

La nota del consigliere regionale pugliese di FdI, Ignazio Zullo e di Matteo Valentino, segretario regionale Cittadinanza Attiva

"Ci giungono diverse segnalazioni da parte di un buon numero di personale scolastico vaccinato che non ha ricevuto nessun certificato dopo l'inoculazione del vaccino presso gli hub allestiti dalle Asl della Regione Puglia. Il certificato deve essere rilasciato obbligatoriamente, sin dalla prima somministrazione, così da permettere al paziente non solo di attestare in qualunque momento l'avvenuta somministrazione ma anche per risalire al tipo di vaccino ricevuto e al lotto al quale appartiene la dose di vaccino somministrato".

Così il consigliere regionale pugliese di FdI, Ignazio Zullo, che, in una nota, sottolinea come "dopo le ultime notizie centinaia di pugliesi in queste ore stanno intasando i centralini del Cup per cercare di risalire al lotto che gli è stato somministrato, poichè senza certificato non sanno neanche questo". 

Sulla stessa lunghezza d'onda il segretario regionale di Cittadinanza Attiva, Matteo Valentino, secondo il quale nel centro vaccinale di viale Di Vittorio a Cerignola non sarebbero stati rilasciati i certificati agli insegnanti, nonostante le disposizioni regionali lo prevedano.

“La certificazione della vaccinazione – contenente tra le altre cose il numero del lotto di appartenenza del vaccino - va consegnata sia alla prima dose che alla seconda. A confermarcelo, interpellato opportunamente, è lo stesso dipartimento della Salute della Regione Puglia: sorprende invece quanto sta succedendo a Cerignola, all’ufficio prevenzione, di cui si sono lette fantasiose e gravi interpretazioni della norma”.  

"Molti insegnanti e dirigenti scolastici – preoccupati dalla possibilità di aver assunto, come successo ad altri colleghi cerignolani, il vaccino del lotto ABV2856 poi ritirato per verifiche - hanno scoperto di non aver ricevuto alcuna certificazione che attestasse l’avvenuta vaccinazione" sottolinea Valentino.

“Una pratica grave, contro le disposizioni regionali, mentre nel resto d’Italia agli insegnanti, alle forze dell’ordine e agli anziani è stato rilasciato il documento con tutti gli estremi utili e personali. Il Centro Vaccinale di Viale Di Vittorio, invece, ha fatto sapere che tutto verrà rilasciato a fine seconda dose di vaccino o solo su richiesta: si tratta di una presa di posizione su cui il direttore generale Vito Piazzolla è chiamato ad intervenire con urgenza”, commenta Matteo Valentino.

“Da parte nostra, invece, sarà immediata una comunicazione urgente all’assessore alla sanità della regione Puglia, Pier Luigi Lopalco, affinché verifichi come organo politico le procedure che, mai come in questo periodo così delicato, devono essere trasparenti e lineari. Come Cittadinanzattiva registriamo simili condotte in altri due centri vaccinali nell’Asl Taranto e Asl Bari. Il rischio imperdonabile è che comportamenti di questo tipo possano contribuire a far saltare un piano vaccinale che invece è salvifico”, aggiunge Matteo Valentino. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccinati 'Astrazeneca' preoccupati, insegnanti e personale scolastico a caccia della certificazione: "Non sono state rilasciate"

FoggiaToday è in caricamento