menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Furbetti dei buoni pasto ingannano commercianti a Orta Nova. Il sindaco: "Sono stati prontamente individuati"

Il sindaco: "Chiediamo agli esercenti di non accettare buoni già staccati dal loro blocchetto, ed accertarsi che il buono che verrà staccato dal blocchetto corrisponda alla figlia della matrice"

Stando a quanto filtra in rete, ad Orta Nova qualcuno avrebbe provato ad utilizzare gli stessi buoni pasto più di una volta. Motivo, questo, che ha spinto il sindaco Domenico Lasorsa a fare chiarezza: "Avendo saputo di alcuni furbetti, prontamente individuati grazie alle matrici associate al loro nominativo, chiediamo agli esercenti di non accettare buoni già staccati dal loro blocchetto, ed accertarsi che il buono che verrà staccato dal blocchetto corrisponda alla figlia della matrice che, un talloncino più lungo con la data di scadenza stampata all'angolo destro"

Nella giornata di oggi il primo cittadino si è preso la briga di segnalare i blocchetti che non sono stati ancora erogati: Da 100€ residui 32, da 150€ residui 15, da 200€ residui 12, da 250€ residui 14, da 300€ residui 4. "Invitiamo le persone che non sono riuscite a ritirare il blocchetto a presentarsi in comune, presso l'ufficio sociale, a partire dalla prossima settimana"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La strega comanda color color...rosso!

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento