rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
Attualità

Tamponi ai privati asintomatici "impresa ardua". A Foggia solo quattro test a settimana: "Precedenza a chi è a rischio"

Il costo è di 80 euro. Il Centro di Analisi Cliniche e Ormonali di via Rosati del Gruppo Telesforo può fare al momento solo quattro tamponi a settimana e in un solo giorno. "Ci organizzeremo per aumentarli"

Fare i tamponi anche ai privati asintomatici che ne faranno richiesta, seppur a pagamento per una tariffa al momento stabilita per un importo di 80 euro, non sarà così semplice. 

La risposta ai dubbi e agli interrogativi dei foggiani, arriva direttamente dal centro ricerche cliniche e ormonali di via Rosati di Foggia, gestito da Universo Salute, che al momento, "considerata la scarsità di tamponi disponibili, le urgenze e le priorità potrà effettuare non più di quattro tamponi a pagamento alla settimana, tutti concentrati in un unico giorno".

L'impresa è ardua, "dovendo dare la precedenza a chi sicuramente è a rischio" spiegano: "Stiamo cercando di organizzarci per aumentare il numero".

Ieri la Giunta regionale aveva stabilito che i laboratori privati accreditati, tra i quali proprio il Centro di Analisi Cliniche e Ormonali di via Rosati del Gruppo Telesforo, possono effettuare tamponi per i soggetti asintomatici che ne facciano richiesta per motivi di lavoro, di viaggio, per richieste non correlate ad esigenze cliniche e di salute pubblica già disciplinate dai provvedimenti nazionali e regionali. 

La richiesta per fare il tampone deve arrivare esclusivamente via mail, corredata di richiesta motivata dal medico di famiglia su ricetta bianca. Nome, cognome, indirizzo completto di tutto e numero di telefono. "Si rammenta che possono accedere a questa opportunità Solo persone che non hanno avuto contatti con persone positive al Covid-19"

Il Gruppo Telesforo dichiara che "è importante sapere che la legge sbabilisce la priorità assoluta al dipertimento di prevenzione per i casi sintomatici che arrivano con segnalazione del medico di famiglia direttamente alla Asl, alle persone che devono ricoverarsi in ospedali, case di cura e residenze sociosanitarie e, in modo residuale E alle aziende con richiesta del medico competente, solo per prevenzione su sogetti che non hanno avuto contatti con persone infette"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tamponi ai privati asintomatici "impresa ardua". A Foggia solo quattro test a settimana: "Precedenza a chi è a rischio"

FoggiaToday è in caricamento