Sui Monti Dauni apre la prima 'Community Library': la biblioteca che unisce e facilita la socializzazione

Apre a Castelluccio Valmaggiore la biblioteca di pubblica lettura, che esce metaforicamente fuori dall'edificio in cui è collocata per aprirsi al contesto sociale ed offrire i propri spazi ed i propri servizi al bisogno di socializzazione e di informazione della comunità

L'inaugurazione

La prima biblioteca in provincia di Foggia della rete 'Community Library' è realtà. Questo pomeriggio, il taglio del nastro in via Salita Borgo a Castelluccio Valmaggiore, dove si è riunito l'intero comprensorio dei Monti Dauni.  

L'idea di fondo è quella di riportare la biblioteca al centro dell'interesse della comunità attraverso la partecipazione attiva, per rispondere a due tendenze: da una parte la crescita esponenziale dei dati e delle informazioni, soprattutto digitali; dall'altra la componente sociale dell'apprendimento e della condivisione. E, nello stesso tempo, rafforzare la funzione sociale, culturale e turistica della biblioteca all'interno delle reti pubbliche e private già presenti ed operative sul territorio, sia su base locale e che regionale.

La Community Library di Castelluccio Valmaggiore è una biblioteca di pubblica lettura, che esce metaforicamente fuori dall'edificio in cui è collocata per aprirsi al contesto sociale ed offrire i propri spazi ed i propri servizi in modo poco o per nulla formale, per il soddisfacimento dei bisogno di socializzazione e di informazione della comunità, con una particolare attenzione alle fasce anagraficamente e socialmente più esposte. 

Innovativa come approccio, poichè al suo interno gli spazi sono stati progettati per la socializzazione. importante è lo spazio riservato ai piccoli lettori e alle famiglie. Sede della neonata Banca della Memoria, raccoglie documenti foto ed interviste per implementare la trasmissione della cultura non scritta. Integrazione con le altre strutture presenti come il Museo Valle del Celone, si propone di svelare e far apprezzare tutte le peculiarità dell'intero comprensorio attraverso sistemi innovativi. Il progetto rientra nel POR FESR PUGLIA 2014-2000 - Asse VI - Tutela dell'ambiente e promozione delle risorse naturali e culturali.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolge e uccide 35enne, scappa ma telecamere e frammenti lo incastrano: arrestato per omicidio stradale

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento