menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Maker Foggia 2018

Maker Foggia 2018

L'innovazione tecnologica mette radici in città: 1500 "cervelli" hanno animato "Maker Foggia 2018"

Una fittissima rassegna di appuntamenti, eventi e workshop finalizzata a dare spazio all'eterogeneacommunity di startupper, innovativi digitali e appassionati di nuove tecnologie che hanno preso parte all'evento, in via San Severo a Foggia

Si è conclusa in un clima di partecipato entusiasmola tre giorni di incontri dedicati all’innovazione tecnologica che, dal 17 al 19 maggio, ha fatto registrare  oltre 1.500 presenze presso la struttura polivalente di Via San Severo km 2, sede del Cineporto e dell'ITS Apulia Digital Maker, organizzatore dell'iniziativa che rientra nel circuito ufficiale dell’European Maker Week. Una fittissima rassegna di appuntamenti, eventi e workshop finalizzata a dare spazio all'eterogeneacommunity di startupper, innovativi digitali e appassionati di nuove tecnologie che hanno partecipato numerosi a questa seconda edizione, in un vivace clima  di  continuo scambio di esperienze e  conoscenze.

Ad inaugurare ufficialmente la manifestazione,  il pomeriggio di giovedì 17, alcuni incontri dedicati alle opportunità strategiche per lo sviluppo di idee imprenditoriali, avviati da Andrea Coluccia di Europa Creativa e il professor Antonio Stasi, referente dei Progetti Regionali Pin, che ha presentato alcuni dei vincitori dei bandi regionali. Particolarmente vivace l’Agorà degli innovatori, appuntamento che ha visto la partecipazione di Valentina Cianci e Viviana Tiso, ideatrici di numerosi progetti d’innovazione come Foggia Start Up e autrici e conduttrici del programma #makemeup di RadioNovaions 97, Matteo Gentile, responsabile della gestione del Coworking Smart Lab di Manfredonia, Vincenzo Colucci, main developer della notissima app Smart Luncher, Alessandro Forlè di Retroazione, Marco Matera startupper ed esperto di Iot, Giuseppe Longo del Cesan - azienda speciale della C.C.I.A.A di   Foggia  che offre servizi alle imprese in campo promozionale e dell'innovazione tecnologica, Toni Augello di  InnovAttiva, web school su cultura digitale e web marketing, Marco Mancino, Francesco Carchia e Lorenzo Campanella, studenti del corso di digital farmer e multimedia producer dell'ITS foggiano  - che stanno sviluppando nuovi dispositivi  tecnologici - e  Mariagrazia Pontorno, docente "Progettazione multimediale" di Nuove Tecnologie dell'Arte, ideatrice del progetto #Senza Filtri, la web serie prodotta dall'Accademia delle Belle Arti di Foggia in collaborazione con l'Apulia Film Commission, presentata  anche in un corner interattivo nel percorso di exhibit organizzato durante la manifestazione.

Una vivace conversazione corale sul contesto territoriale che ha evidenziato come le logiche di sinergia e autoimprenditorialità, nel campo delle tecnologie hi tech unite alla creatività, stanno incidendo sulla trasformazione del sistema produttivo territoriale,  particolarmente in fermento. A tracciare un altro passaggio del fil rouge tessuto sul come le tecnologie d'innovazione siano fondamentale strumento d'espressione creativa ha contribuito poi, in maniera determinante, il grande regista RAI Gabriele Cipollitti - tra i pionieri  dell'utilizzo e sperimentazione di tecnologie e soluzioni d'avanguardia nel campo delle produzioni televisive - con l’interessante conversazione svoltasi nella serata con la giornalista Daniela Eronia e Massimo Modugno, National Production Manager dell’Apulia Film Commission, intervenuti a presentare il docufilm Stanotte a Venezia,  con Alberto Angela, Edizioni RAI. Cipollitti, autore di programmi cult come Mixer e Super Quark,  Ulisse. Il piacere della Scoperta, noto soprattutto per il sodalizio professionale con Piero e Alberto Angela, è stato anche protagonista della sessione d’incontri svoltisi nella mattina di venerdì 18. Il regista, infatti,  ha illustrato, all’affascinata platea, un appassionante excursus dedicato ai venticinque anni di sperimentazione nel campo degli effetti speciali della RAI.

Altro incontro clou della giornata - dopo l’intervento dell’economista Annamaria Fiore dell’ A.R.T.I Puglia - lo speech di Serena Fabiani e Diego Viezzoli della Rainbow Academy, nata dalla grande esperienza tecnica ed artistica  del più importante studio europeo nel mercato dell’animazione 3D, Rainbow CGI. La general manager e il direttore tecnico hanno conquistato  il pubblico con il racconto delle incredibili esperienze  nel campo della produzioni di film di animazione 3D del gruppo Rainbow, attualmente tra i leader dell’industria dell'entertainment europea e internazionale. Sul tema dell’animazione tridimensionale – legata al mondo della realtà virtuale e del gaming - si è poi svolto un workshop, che ha concluso il secondo intenso giorno del makerfoggia, in cui si sono susseguiti incontri spontanei tra  studenti,  imprenditori del settore e i curiosi  che hanno affollato la struttura. Gran finale la mattina del sabato con la sessione dedicata all’Agorà dei Makers, scandita da un susseguirsi di  presentazioni  dei prodotti e servizi realizzati dagli appassionati di tecnologia che, con le loro idee e sperimentazioni, stanno partecipando  ai processi di  trasformazione dei processi produttivi.

Oltre agli interventi di personalità del mondo imprenditoriale di settore -  come l’ingegner Mauro Pompetti, creatore di Dronesbench, primo dispositivo per la diagnosi e test di droni, il team di Cinemagica, società pugliese specializzata nella produzione di video immersivi e il fondatore di retroazione, Alessandro Forlè, specializzato in additive manufacturing -  i riflettori si sono accesi sui progetti d’innovazioni realizzati da alcuni istituti scolastici foggiani, che hanno risposto alla Call. In un clima di fermento creativo hanno, infatti, presentato i loro lavori il Liceo Scientifico A. Marconi, con il gruppo della prof.ssa Pia Palumbo che ha realizzato mini robot  durante un'esperienza formativa sulla Robotica Educativa;  l’ITE B. Pascal con un progetto d’integrazione DBMS e messaggistica istantanea curato dal team del professor Francesco Fioredda e l’ITT Altamura – Da Vinci, con due articolati progetti realizzati nell’ambito dell’alternanza Scuola – lavoro: il primo -  realizzato in collaborazione con l’ITS Apulia Digital Maker e il teamwork del prof. Romeo Lo Muzio – un braccio meccanico controllato con  leap motion  e il secondo, denominato FAB LAB 4.0 , realizzato dal corso del prof. Luigi Santoro, che integra scansione e stampa in 3D ad una piattaforma di archiviazione per la valorizzazione e tutela di beni culturali.
I due progetti sono stati esposti nella tre giorni nei corner espositivi, insieme a quelli di altre scuole che hanno partecipato in questi giorni alle  attività: l’IIS A. Righi e l’ITC D. Alighieri di Cerignola, l’IIS A. Olivetti di Orta Nova, ITC Fraccacreta di San Severo e IPSAAR Bonghi di Lucera. Tante energie in fermento, quindi, per questa iniziativa nata per stimolare lo sviluppo di una community 4.0  nel territorio, realizzata grazie anche al supporto di partner istituzionali come Apulia Film Commission, A.R.T.I. Puglia, Confindustria, Camera di Commercio Foggia, Università di Foggia, il Distretto Produttivo Puglia Creativa e Accademia di Belle Arti di Foggia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Compro 3mila dosi del vaccino Sputnik con la mia indennità"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento