Stelle marine brillano nelle acque del Gargano (ma guai a toccarle)

Prenderle, accarezzarle e rigettarle in mare è sbagliatissimo. Tante segnalazioni da Capojale a Rodi Garganico

Da alcuni giorni piovono segnalazioni circa la presenza di stelle marine nelle acque del Gargano, da Capojale fino a Rodi Garganico. Non si tratta di un evento straordinario in quanto gli 'asteroidei' si trovano in tutti i mari del mondo, caldi o freddi, le più suggestive e appariscenti in quelli tropicali. Sono tra gli invertebrati più affascinanti e attraenti della fauna marina.

Prestate però molta attenzione. Prenderle, accarezzarle e rigettarle in mare è sbagliatissimo. Essendo molto delicate, non vanno assolutamente toccate. Il rischio di condannarle a morte nel giro di pochi secondi è altissimo. Questo comportamento potrebbe da una parte danneggiare la loro struttura, quindi le parti interne o esterne, dall'altra provocare un meccanismo tale per cui, anche se rigettate in mare, smetterebbero di respirare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento