menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Foggia "meravigliao". I 'colpi' di Iaccarino finiscono in Brasile. Nella soap opera c'è spazio anche per gli amanti

Anche l'Ansa del Brasile aveva trattato il caso dei colpi a salva esplosi dal balcone di Capodanno da Leonardo Iaccarino. Il presidente del Consiglio comunale di Foggia oggetto di una mozione di sfiducia, sui social minaccia di tirare in ballo anche gli amanti

Non c'è quotidiano nazionale in Italia che non abbia trattato la notizia di Iaccarino e pubblicato il video girato da un cellulare che lo riprende mentre la sera del 31 dicembre spara alcuni colpi a salve dal balcone della sua abitazione. Gesto compiuto poco prima anche dal figlio 16enne. "Ho preferito salvaguardare i miei figli e non farli scendere nel cortile di casa a sparare dei petardi, ho ben pensato di farli divertire con una pistola giocattolo, tra l'altro rendendomi anche partecipe di questo loro giocola difesa maldestra del presidente del Consiglio comunale finito nel tritacarne politico-mediatico.

Finanche l'ansa brasiliana si è presa la briga di raccontare le "gesta" di Iaccarino, che sul gong del 2020, esplodendo cinque colpi a salve accompagnati dalla frase "Non è una barzelletta" pronunciata in dialetto foggiano, si è giocato una fetta della sua carriera politica in ascesa e il ruolo che aveva ottenuto a colpi di preferenze, l'ambita poltrona posizionata alle spalle del sindaco che nell'aprile scorso mister preferenze si era visto costretto a difendere con le unghie e con i denti

Dopo aver affrontato le forche caudine della stragrande maggioranza della popolazione - che non gli ha perdonato l'inammissibile gesto , men che meno il dietrofront, - Iaccarino si sottoporrà al giudizio dei colleghi del Consiglio comunale, dall'esito che si preannuncia scontato se è vero, come è vero, che il Movimento 5 Stelle ha pronta la mozione di sfiducia, 26 consiglieri comunali hanno dato il consenso a siluarlo e anche il PD si è detto favorevole, mettendo però sul piatto della bilancia anche la mozione di sfiducia nei confronti del sindaco Landella.

Intanto Iaccarino, osso duro e politico senza scrupoli, dopo la retromarcia sulle dimissioni, tra un commento e un altro dei suoi fan, minaccia di sputare altro veleno e tirare in ballo finanche gli amanti. Di chi poi? 

E la 'soap opera' in salsa foggiana si tinge di gialloro anche sui social: "Iaccarino do Brazil", "Landella meravigliao", "Iaccarin... la la la la la...la la la la la la la la", 'Sparao esagerao", 'Rio de Foggia'. 

In conclusione, se ancora qualcuno avesse dubbi su come siano andate realmente le cose, a riprova che il numero due di Palazzo di Città aveva manifestato la chiara volontà di dimettersi, c'è anche l'ansa brasiliana: "Devo colocar o interesse da instituição que represento e de toda a cidade, que por minha responsabilidade está negativamente no centro das notícias, em primeiro lugar, e por isso fazer um gesto doloroso mas inevitável para mim: renúncia". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento