rotate-mobile
Lunedì, 4 Luglio 2022
Attualità

Vandali e delinquenti al Parco Incoronata: uomini, fototrappole e telecamere "per controllare quello che accade"

E' la proposta dell'on. Giorgio Lovecchio. Non bastano "alcune fasce frangifuoco e un po' di taglio d'erba"

L'interrogazione parlamentare presentata dall'on. Giorgio Lovecchio pare abbia sortito i primi effetti positivi circa l'attenzione che le istituzioni dovrebbero rivolgere al più grande polmone verde in pianura d'Europa, quel parco regionale dell'Incoronata di Foggia, oggetto di gravi comportamenti da parte dei frequentatori o della mano violenta di ignoti che più di una volta hanno appiccato le fiamme, provocando la distruzione di decine e decine di ettari (video).

Secondo il parlamentare pentastellato, "alcune fasce frangifuoco e un po' di taglio d'erba", rappresentano sì un buon inizio ma non sarebbero sufficienti a garantire la sicurezza dell'area. "La mia interrogazione parlamentare è stata ascoltata dalla commissaria prefettizia di Foggia ed evidentemente dalla Regione. I mezzi e gli uomini dell'Arif si sono visti all'opera in questi giorni. Bene, ma adesso occorre qualche intervento concreto e definitivo. Bisogna ripartire da una pianificazione continua delle operazioni da svolgere durante tutto l'arco dell'anno, in collaborazione con esperti naturalisti, tecnici, istituzioni e nella piena salvaguardia della natura" scrive l'onorevole di Foggia.

Per Lovecchio "è necessario controllare quel che accade nel parco, con uomini, fototrappole e telecamere. Soltanto con i proventi delle multe per chi transita in senso opposto nella strada che collega il borgo al santuario, si potrebbero rimpinguare le casse comunali. Per gli incivili, oltre a multe salate, a questo punto occorre lo psicologo, perché entrare nella mente di chi deturpa un paradiso del genere a pochi metri dai cassonetti è davvero difficile".

parco incoronata foggia-3IMG20220611102012-2-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vandali e delinquenti al Parco Incoronata: uomini, fototrappole e telecamere "per controllare quello che accade"

FoggiaToday è in caricamento