Sciopero nazionale dei trasporti, Ataf informa: "Garantite tutte le corse scolastiche"

Garantite tutte le corse in entrata e uscita dalle ore 8.30 alle 12.30. All'interno degli autobus e presso l'Ufficio Biglietteria 'Terminal bus' e sul sito, verrà riportato l'elenco delle corse

E' stato indetto per lunedì 21 gennaio uno sciopero di 4 ore nei settori del trasporto pubblico locale e del noleggio di pullman con conducente.

Lo hanno proclamato i sindacati Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal e Ugl Fna "a seguito delle proposte europee di modifica peggiorativa dei regolamenti 561/06 sui tempi di guida e di riposo e 1073/2009, che liberalizza il mercato internazionale dei servizi di trasporto passeggeri a lunga percorrenza, svolto con autobus e pullman nell’Unione europea”.

A causa dello sciopero nazionale, autobus fermi dalle 8.30 alle 12.30. Ataf spa informa che nelle suddette ore saranno garantite le corse scolastiche (in entrata e uscita) e che affisso all'interno degli autobus, presso l'Ufficio biglietteria 'Terminal bus' e sul sito istituzionale, sarà riportato l'elenco delle corse del servizio pubblico nell'ambito delle fasce di garanzia, come previste dalle leggi di riferimento.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Foggia usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

  • Come allontanare api, vespe e calabroni: alcuni rimedi naturali

  • Gli usi del bicarbonato di sodio che ancora non conosci

  • Come proteggere la casa dai ladri in estate

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Statale 16, terribile scontro tra Lesina e San Severo: un morto e un 24enne trasportato in ospedale

  • Voleva togliersi la vita, Roberta lo ha salvato e poi il blackout: così Francesco l'ha uccisa a mani nude

  • Ultim'ora | Vento forte, grandine e fulmini sul Gargano: il maltempo minaccia l'estate in Capitanata

  • San Severo sotto shock piange Roberta Perillo: "È in un altro mondo, dove esiste amore autentico"

  • Ultim'ora | Omicidio a San Severo, giallo in via Rodi: uccisa una donna

  • "Non l'ho uccisa perché voleva lasciarmi", ma Roberta non c'è più. La denuncia sui social: "Le amiche sapevano, nessuno l'ha ascoltata"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento