Attualità

Coronavirus, militari dell'Esercito nel carcere di Lucera: sanificata la casa circondariale al fine di contenere i rischi

In particolare, il nucleo disinfettori in forza al reggimento Artiglieria di Foggia ha igienizzato i locali dell’infrastruttura e gli automezzi in dotazione alla polizia penitenziaria

Il 21° reggimento artiglieria di Foggia, unità dell’Esercito inquadrata nella brigata Meccanizzata 'Pinerolo' di Bari, continua il suo impegno sul territorio in piena sinergia con le istituzioni locali.

In particolare a Lucera nei giorni scorsi, su richiesta della direttrice della locale casa circondariale, il personale del Reggimento ha svolto un’attività di sanificazione all’interno della struttura al fine di contenere i rischi connessi alla diffusione del Covid-19.

In particolare, il nucleo disinfettori in forza al reggimento ha igienizzato i locali dell’infrastruttura e gli automezzi in dotazione alla polizia penitenziaria.

La direttrice, la dott.ssa Patrizia Andrianello, ha ringraziato i militari del 21° reggimento per il loro operato, in particolare “per la professionalità, celerità e solerzia dimostrata nell’intervenire in supporto all’istituto penitenziario, esempio di collaborazione e sinergia tra le Istituzioni dello Stato”.

L’attività conferma il costante supporto che l’Esercito sta assicurando alla collettività, in questo delicato momento, per contrastare la diffusione dell’epidemia, con azioni concrete in collaborazione con la Protezione Civile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, militari dell'Esercito nel carcere di Lucera: sanificata la casa circondariale al fine di contenere i rischi

FoggiaToday è in caricamento