Giovedì, 17 Giugno 2021
Attualità

Al 'Masselli Mascia' un bassorilievo della madonna del Soccorso: la donazione dello scultore Gabriele Schettini all'ingresso dell'ospedale

L’opera è stata mostrata questa mattina, per la prima volta, ad una piccola rappresentanza degli operatori del Presidio Ospedaliero. La cerimonia giunge alla vigilia della Festa Patronale di San Severo che, a causa della pandemia, ha in programma soltanto riti religiosi e non la tradizionale processione lungo le strade cittadine

Da oggi, all’ingresso monumentale dell’ospedale di San Severo, un bassorilievo della Madonna del Soccorso, Santa Patrona della città, racconta la sua storia di accoglienza e umanità.

L’opera, realizzata e donata dallo scultore Gabriele Schettini, è stata mostrata questa mattina, per la prima volta, ad una piccola rappresentanza degli operatori del Presidio Ospedaliero.

Alla cerimonia hanno preso parte il Direttore Generale della ASL Foggia Vito Piazzolla, il Vescovo della Diocesi di San Severo mons. Giovanni Checchinato, l’assessora comunale alle Politiche Sociali della Salute Simona Venditti.

La cerimonia giunge alla vigilia della Festa Patronale di San Severo che, a causa della pandemia, ha in programma soltanto riti religiosi e non la tradizionale processione lungo le strade cittadine.

In un momento così particolare, questa giornata – ha dichiarato il Direttore Piazzolla - ha un forte valore simbolico per l’ospedale e la comunità dei cittadini. Siamo ancora in una fase difficile della pandemia. Difficile per i miei collaboratori che stanno profondendo tutte le proprie energie per superarla. Difficile per la comunità che spera di tornare al più presto alla normalità. Ma siamo a buon punto, grazie alla campagna vaccinale che procede spedita”.

Nella sua versione originaria, la Madonna del Soccorso era realizzata in ebano. Con il suo incarnato scuro, teneva tra le braccia un bimbo dai tratti europei, a rappresentare l’umanità e l’accoglienza.

Questo bassorilievo, all’ingresso dell’ospedale – ha aggiunto l’assessora Venditti - rievoca i temi dell’umanizzazione e dell’accoglienza, che devono essere alla base del rapporto tra gli operatori sanitari e i pazienti che varcano questa soglia con le loro fragilità e che ripongono nel sistema sanitario la loro fiducia”.

La cerimonia è stata organizzata dall’Ufficio Relazioni con il Pubblico secondo le indicazioni previste dalla normativa anti COVID.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al 'Masselli Mascia' un bassorilievo della madonna del Soccorso: la donazione dello scultore Gabriele Schettini all'ingresso dell'ospedale

FoggiaToday è in caricamento