menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Emergenza Covid: a San Severo un fondo di solidarietà per famiglie e operatori economici in difficoltà

Una parte della somma erogata dalla Cei sarà destinata alla Caritas diocesana di San Severo, che ha approntato un progetto a favore delle famiglie rimaste senza lavoro

“Il tempo che abbiamo vissuto è stato certamente "anomalo" perché segnato dall'assenza dei fedeli nelle chiese, ma non dalla vicinanza spirituale e dalla preghiera. Come pure, non è mancata l'attenzione alle situazioni di povertà poiché da molte parti si è continuato a portare avanti il servizio delle Caritas parrocchiali per far fronte ai bisogni di sempre e a quelli nuovi, per i motivi che conosciamo – ha evidenziato Mons. Giovanni Checchinato –. La Conferenza Episcopale Italiana (CEI), tra i vari interventi, ha voluto destinare risorse, già consegnate alle diocesi italiane, per sostenere situazioni locali, ma con clausole ben precise.

Per questo: una parte della somma erogata dalla CEI sarà destinata alla Caritas diocesana di San Severo, che ha approntato un progetto (si può consultare il sito: www.caritasdiocesisansevero.it) a favore delle famiglie che hanno perso il lavoro a causa dell'emergenza sanitaria; un'altra parte sarà devoluta alle parrocchie per sostenere e far fronte ad alcune esigenze economiche causate dalle limitate risorse economiche di questo periodo”.

Il Fondo diocesano di solidarietà per l’emergenza Covid-19 è costituito da una parte del fondo straordinario “8x1000” 2020 che la CEI ha destinato alla diocesi di San Severo per affrontare bisogni di persone e famiglie in difficoltà a causa della crisi sanitaria. Il Fondo sarà gestito dalla Caritas diocesana di San Severo e dalla Fondazione ‘Il Mandorlo fiorito’.

Modalità di domanda.

Chi è in possesso dei requisiti può scaricare la domanda dal sito della Caritas diocesana, compilarla e inviarla alla e-mail: emergenza2020@caritasdiocesisansevero.it

La domanda va inviata solo all’indirizzo di posta elettronica fornito.

I richiedenti verranno contattati da un operatore per la documentazione da produrre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La strega comanda color color...rosso!

Attualità

Il Governo reintroduce la zona gialla e riapre le attività all'aperto. Il premier Draghi: "Rischio ragionato su dati in miglioramento"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento