Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Comune svela la 'Control room': "600 telecamere a fine anno". Loretti sul quartiere Ferrovia: "Facciamo il possibile"

Questa mattina è stata presentata alla città la sala operativa in cui sono centralizzate le immagini delle telecamere di videosorveglianza, ubicata nei locali del comando della Polizia Locale di Foggia.

 

Questa mattina presso il comando della polizia locale di Foggia ubicato in viale Manfredi è stata presentata la sala operativa in cui vengono registrate le immagini delle telecamere di videosorveglianza. 

La presentazione è avvenuta alla presenza del sindaco Franco Landella, dell'assessore alla Sicurezza, Alessandra Loretti, dell'assessore all'Innovazione Tecnologica, Matteo De Martino, e del comandante della Polizia Locale, Romeo Delle Noci

Ai microfoni di Foggiatoday il primo cittadino ha respinto la tesi secondo la quale le vicende giudiziarie, le parole del procuratore Vaccaro prima e le successive intercettazioni,  abbiano dato spinto l'amministrazione a investire tempo e risorse sul tema della videosorveglianza in città: "Al mio insediamento ho trovato 40 telecamere che non funzionavano. Le abbiamo ripristinate e implementate, rispettando i tempi del Patto di Sicurezza di ulteriori 120 telecamere finanziate il 22 luglio 2019 e il 22 gennaio di quest'anno le abbiamo collaudate" ha dichiarato il sindaco. 

"Un totale di circa 400 telecamere funzionanti in città. Si arriverà a 600 telecamere, che verranno ripristinate lungo le piste ciclcabili" ha aggiunto Landella. E ancora: "Siamo sopra la media nazionale delle città medie che ne hanno 122".

Tutte le telecamere saranno centralizzate nella control room della polizia locale di viale Manfredi.

Il primo cittadino ha bollato come "populista" la proposta dei cinquestelle di una control room che preveda anche il controllo delle telecamere di commercianti e privati cittadini. "E' un progetto che abbiamo già messo in campo con il presidente dell'Ance, sono temi delicati che impongono riservatezza e meno populismo"

Sull'emergenza legalità e sicurezza nel quartiere Ferrovia, l'assessore Loretti ha sostenuto che è stato il primo punto affrontato dal suo insediamento (novembre 2020): "Stiamo facendo il possibile per arginare il problema che sappiamo essere imponente per noi. Lì abbiamo un presidio fisso. Lo Stato ci viene incontro, ci sono anche dei servizi interforze delle forze dell'ordine".

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento