Domenica, 21 Luglio 2024
Attualità Rodi Garganico

Giudice di Pace, salvo per altri due anni l'ufficio di Rodi: apertura garantita con 200mila euro

La determina deriva dall’emendamento presentato al bilancio di previsione della Regione (e approvato lo scorso dicembre dal Consiglio Regionale) dal consigliere regionale Napoleone Cera

Buone notizie per i cittadini dei comuni del Gargano settentrionale. L’ufficio del Giudice di Pace di Rodi Garganico sarà attivo anche nei prossimi due anni.

È quanto stabilito dalla determina dirigenziale n. 00051 della Regione Puglia, che ha liquidato la somma di 200mila euro al Comune di Rodi Garganico per il mantenimento del Giudice di Pace. Un provvedimento adottato – come si legge nella determina – “nell’ottica della tutela del diritto di accesso alla giustizia delle popolazioni in zone disagiate e per la tutela della sicurezza e integrità dei cittadini della zona del nord Gargano, in un territorio a forte presenza di criminalità organizzata e non”.

Il contributo di 200mila euro è stato erogato a titolo di partecipazione alle spese di gestione dell’ufficio del giudice di pace e “per l’apertura e il successivo mantenimento dell’ufficio di prossimità della giustizia di assoluta necessità per le persone più fragili”.

La determina deriva dall’emendamento presentato al bilancio di previsione della Regione (e approvato lo scorso dicembre dal Consiglio Regionale) dal consigliere regionale Napoleone Cera: “Sono particolarmente soddisfatto, perché abbiamo garantito il diritto di accesso alla giustizia nel Gargano. Infatti, i cittadini, in caso di chiusura, avrebbero patito enormi disagi: dal nord del Gargano sarebbero stati costretti a recarsi a Foggia, congestionando anche il lavoro del Tribunale del capoluogo di provincia”, ha dichiarato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giudice di Pace, salvo per altri due anni l'ufficio di Rodi: apertura garantita con 200mila euro
FoggiaToday è in caricamento