Attualità

"Se salgono i contagi pronti di nuovo a stringere aperture"

Il governatore della Regione Puglia Michele Emiliano sulla fase 2 a partire dal 4 maggio 2020, giorno in cui in tanti rientreranno dal Nord

Foto di repertorio

Nella giornata in cui in Puglia si registrano appena 27 casi positivi al Covid-19, di cui sei in provincia di Foggia, a Telenorba Michele Emiliano ha detto che la Regione Puglia è pronta "a stringere nuovamente le aperture se i dati epidemilogici dovessero crearci dei problemi".

Nel frattempo sui social in tanti hanno espresso una certa preoccupazione per le eventuali conseguenze dell'esodo di massa dalle regioni del Nord, possibilità prevista dal nuovo Dpcm che consente "il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza". Treni esauriti lunedì 4 maggio e termoscanner nei pressi delle stazioni d'arrivo pugliesi per tutti i passeggeri. Per chi arriva c'è l'obbligo della quarantena. 

Nella prima fase furono 30mila i pugliesi rientrati da altre regioni, di cui 200 risultarono positivi al Covid-19. 

Il governatore ha raccomandato ai cittadini delle sei province della Regione Puglia di usare i dispositivi di protezione, le mascherine, di evitare gli assembramenti, di mantenere la distanza e di restare in casa il più possibile: "Non facciamo cose che ci espongono a rischi, se è possibile lavorate da casa e mostrate ai vostri datori di lavoro che siete capaci di produrre anche da casa".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Se salgono i contagi pronti di nuovo a stringere aperture"

FoggiaToday è in caricamento