menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'Agenzia regionale di Protezione Civile è realtà: la Giunta approva il disegno di legge

L'Agenzia svolgerà funzioni di supporto nella gestione e funzionamento delle centrale unica di risposta del Numero unico europeo di emergenza, e nella realizzazione delle misure dirette ad aumentare il livello di messa in sicurezza della cittadinanza

La Giunta regionale ha approvato oggi – su proposta del presidente Emiliano e dell’assessore Antonio Nunziante - lo schema di disegno di legge per l’attivazione dell’Agenzia Regionale di Protezione Civile (Arpro).

Il sistema regionale di protezione civile continua a trovare i suoi riferimenti di programmazione, coordinamento, guida ed indirizzo nella struttura regionale, in primis nel presidente della Giunta Regionale, ma così come già avvenuto in altre regioni, al fine di potenziare il sistema regionale, la Regione vuole dotarsi di un efficace supporto operativo, con l’istituzione di un soggetto agile e snello, con la strutturazione giuridica propria di un’Agenzia, che in qualità di ente strumentale della Regione, svolga funzioni di supporto operativo alla sezione regionale di protezione civile: nella gestione ed il funzionamento della centrale unica di risposta del numero unico europeo di emergenza 112; nella realizzazione delle misure dirette ad aumentare il livello di messa in sicurezza della cittadinanza in collaborazione con le istituzioni pubbliche dei settori giustizia e sicurezza nel pieno rispetto delle normative vigenti e delle prerogative che l’ordinamento giuridico attribuisce alle amministrazioni dello Stato.

A queste funzioni devono correlarsi tutte quelle attività operative aventi carattere di urgenza ed indifferibilità rivenienti dalla gestione delle politiche per le migrazioni, in termini di accoglienza, assistenza socio-sanitaria, integrazione e formazione, riferite alla competenza della sezione regionale sicurezza del cittadino, Politiche per le migrazioni e antimafia sociale, istituita ed operante presso la presidenza della Giunta regionale.

L’agenzia regionale si costituirà così in una struttura strumentale e provvederà, nel rispetto degli indirizzi generali formulati dalla Regione e ferme restando le competenze e funzioni delle strutture regionali competenti in materia di protezione civile e sicurezza del cittadino e politiche per le migrazioni, a fornire supporto operativo nelle relative attività regionali, aventi carattere di urgenza ed indifferibilità.

L’agenzia persegue quali proprie finalità istituzionali le attività della Regione in materia di protezione civile, gestione del numero unico europeo di emergenza-112, sicurezza del cittadino e politiche per le migrazioni.

L’agenzia, secondo specifiche direttive impartite dalla Giunta regionale, svolge in particolare i seguenti compiti: supporto nella gestione ed il funzionamento della centrale unica di risposta del numero unico europeo di emergenza - 112 di cui alla direttiva comunitaria 91/396/CEE; contribuire alla realizzazione delle misure dirette ad aumentare il livello di messa in sicurezza della cittadinanza in collaborazione con le istituzioni pubbliche dei settori giustizia e sicurezza nel pieno rispetto delle normative vigenti e delle prerogative che l’ordinamento giuridico attribuisce alle amministrazioni dello Stato. Sono organi dell’agenzia: il presidente; il comitato di indirizzo; il collegio dei revisori contabili.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Pio e Amedeo non l'hanno presa bene: "Non fate finta di non capire quello che abbiamo detto". Selvaggia Lucarelli: "Studiate"

Attualità

Pio e Amedeo tacciati di "superficialità" dalla comunità ebraica. Battute sull'avarizia? "Si radica razzismo che favorisce fenomeni più gravi"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento