menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arancione per errore, Puglia a un passo dalla zona gialla: la Regione rimedia e inserisce 130 posti letto in più

Il Dipartimento Salute ha inviato nelle ultime ore al ministero la nota di aggiornamento sul dato relativo alle terapie intensive. Sono stati aggiunti i reparti provvisori aperti negli ultimi mesi, compreso quello realizzato a Foggia

Potrebbe arrivare ad horas e comunque prima del consueto appuntamento con la riclassificazione settimanale l'ordinanza del ministero della Salute riveduta e corretta che consentirebbe alla Puglia di passare in zona gialla già questa settimana.

Il Dipartimento Salute della Regione ha inviato al dicastero la nota di aggiornamento dei posti letto di terapia intensiva disponibili, inserendo circa 130 posti in più attivati da fine novembre ad oggi dalla Protezione Civile attraverso la creazione di piastre di Intensiva. Si tratta di reparti provvisori realizzati nel corso degli ultimi 2-3 mesi, a Foggia, nella Bat, a Bari (Policlinico e San Paolo), a Taranto e Brindisi.

La Puglia, infatti, era rimasta arancione proprio a causa di un difetto nella comunicazione del dato e da Bari hanno rimediato solo nelle ultime ore, quando ormai il monitoraggio settimanale era già superato.

L'aumento dei posti nelle rianimazioni fa, quindi, passare la Puglia da "rischio alto" a "rischio medio" e, di conseguenza, la regione rientra nei parametri previsti per l'inserimento nella fascia gialla. Infatti, secondo l'ultima rilevazione di Agenas, l'Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali, aggiornata a ieri sera, in Puglia è occupato il 29% dei posti letto di Intensiva, in crescita di un punto percentuale rispetto al report di ieri ma, comunque, sotto la soglia critica fissata al 30% dal ministero della Salute. La settimana scorsa, invece, il tasso di occupazione era al 37%, proprio perché nel conteggio non venivano inseriti anche i posti letti creati dalla Protezione civile. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento