Sabato, 31 Luglio 2021
Attualità

L'ex Cara sarà riconvertito in foresteria regionale

Il prossimo lunedì verrà sottoscritto il protocollo d’intesa relativo al progetto di riconversione: "Verranno promosse iniziative finalizzate alla prevenzione e al contrasto del fenomeno del caporalato"

Primo atto della riconversione dell’ex Cara di Borgo Mezzanone.

Il prossimo lunedì 24 maggio, alle 12.00, in prefettura a Foggia, verrà infatti sottoscritto dal presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, dal presidente della Provincia di Foggia, Nicola Gatta, dal Capo Dipartimento per le Libertà civili e immigrazione del Ministero dell’Interno, prefetto Michele di Bari, e dal prefetto di Foggia, Raffaele Grassi, il protocollo d’intesa relativo al progetto di riconversione dell’ex Cara in una foresteria regionale.

Il protocollo si propone di realizzare un modello sperimentale di accoglienza, attraverso la promozione di iniziative finalizzate alla prevenzione e al contrasto del fenomeno del caporalato. All’interno della foresteria sarà, infatti, garantita la prestazione di attività di mediazione culturale, di formazione e di servizi di sportello per l’orientamento al lavoro volti a garantire l’intermediazione legale tra domanda ed offerta di manodopera, e la fuoriuscita dei lavoratori stranieri dal circuito del lavoro irregolare. All’incontro saranno presenti anche il vice presidente della Regione Puglia, Raffaele Piemontese, ed i vertici provinciali delle forze dell’ordine.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ex Cara sarà riconvertito in foresteria regionale

FoggiaToday è in caricamento