Venerdì, 14 Maggio 2021
Attualità

Covid, sul Gargano sindaco proroga la 'zona rossa' per un'altra settimana: "Numero troppo elevato di contagiati"

Trentasei positivi nella piccola Rignano Garganico. Il sindaco Luigi Di Fiore proroga la zona rossa fino al 2 maggio

Per il sindaco di Rignano Garganico, Luigi Di Fiore, trentasei positivi al Covid, "oltre a coloro per i quali si è reso necessario il ricovero ospedaliero", è un numero troppo elevato per il passaggio in fascia arancione. 

Per questo motivo il primo cittadino del comune più piccolo della Montagna Del Sole, meno di 2mila abitanti e all'incirca un infetto ogni 50 residenti, ha emanato una ordinanza con la quale ha prolungato per una settimana le misure previste per la cosiddetta 'zona rossa', "fatta eccezione per l'ambito scolastico e le attività di servizi alla persona (parrucchieri ed estetisti ad esempio".

"Siamo tutti stanchi di non vivere a pieno le nostre vite, ma occorre fare ancora qualche sforzo, qualche giorno di sacrifici per scongiurare nuovi focolai e iniziare ad uscire di casa con un pò di tranquillità in più. I numeri parlano chiaro, non è ancora il momento di mollare la presa e di allentare le attenzioni. Facciamo un ulteriore piccolo-grande sforzo, vi scongiuro"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, sul Gargano sindaco proroga la 'zona rossa' per un'altra settimana: "Numero troppo elevato di contagiati"

FoggiaToday è in caricamento