Attualità

Fase 2: Foggia si rialza dopo il lockdown. Mobilità lenta ed estensione del bonus sociale tra le misure per ripartire

Le linee guida che i Verdi di Foggia e l’associazione ‘Possibili scenari’ hanno sottoposto all'amministrazione comunale. “La situazione che stiamo vivendo ci impone una riflessione seria su come ripartire dopo il lockdown”

Immagine di repertorio

Da dove ripartire all’indomani della fine del lockdown? Quale tipo di città costruire? Questi gli interrogativi che si pongono i Verdi di Foggia e l’associazione ‘Possibili scenari’, rappresentati rispettivamente da Fabrizio Cangelli e da Antonio De Sabato.

“La situazione che stiamo vivendo ci impone una riflessione seria”, spiegano. E per questo sottopongono delle ‘linee guida’ all’amministrazione comunale cittadina. “Per questo  su come ripartire e su quale tipo di città vogliamo all’indomani del lockdown. “Da più settori della cittadinanza giunge una richiesta di maggiore attenzione alla mobilità lenta, soprattutto in questo periodo di difficile convivenza con il virus”.

“La bicicletta sembra essere il mezzo di trasporto più adatto a coniugare salute e rispetto per l’ambiente. Pertanto chiediamo maggiori investimenti per piste ciclabili e sostegno economico per l’acquisto di biciclette insieme al bonus che il Governo, presumibilmente, sta già approntando nel prossimo decreto aprile”, puntualizzano.

Ma non solo. “Proponiamo un’ulteriore misura, semplice e facile da attuare, che raggiunge rapidamente le persone: l’estensione della platea dei beneficiari del bonus ‘sociale’ (Enel – gas) individuati attraverso l’innalzamento dell’indicatore Isee fino a 15.000 euro e ad un nucleo familiare con più di tre figli a carico e indicatore Isee non superiore a 40.000 euro. Ancora, l’aumento dello sconto in bolletta fino al 31 dicembre”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fase 2: Foggia si rialza dopo il lockdown. Mobilità lenta ed estensione del bonus sociale tra le misure per ripartire

FoggiaToday è in caricamento