Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Foggia parte iDo, il progetto pilota per bambini e ragazzi autistici (o affetti da malattie rare): "Siamo orgogliosi"

Parte da Foggia ‘iDO’, io faccio futuro”, il progetto sperimentale di inclusione lavorativa per giovani affetti da autismo e malattie rare.

 

Proprio dalle esigenze di un gruppo di genitori di bambini e ragazzi con disabilità psico-sensoriali, riuniti nell’associazione foggiana ‘iFUN’, è nata l’idea di offrire nuove opportunità che possano far sviluppare in questi ragazzi competenze utili in età adulta e da spendere nel mondo del lavoro. Il progetto, che coinvolge 20 giovani di età compresa tra i 6 e i 22 anni, guarda al futuro e punta soprattutto sulla domotica. Con l’aiuto di esperti e utilizzando parti di computer e componenti di elettronica riciclati, i ragazzi impareranno a costruire dei congegni tecnologici destinati a migliorare la qualità della loro vita e ad agevolare il loro inserimento nella società.

Il progetto è stato finanziato da Fondazione con il Sud, Proges cooperativa Sociale di Parma, EsSenza Glutine srl di Bari, Bikers For Life di Foggia, Fondazione Monti Uniti e Fondazione Puglia. In Piazza Battisti saranno presenti anche i progetti ‘Abitare le Relazioni’ di Fondazione Emmaus Siniscalco Ceci e Ciascuno cresce solo se sognato della Cooperativa Sociale “Pietra di Scarto”, entrambi finanziati dalla Fondazione CON IL SUD e con i quali ‘iDo’ ha avviato una collaborazione.

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento