Al via il progetto di antimafia sociale "La Strada": coinvolgerà giovani dai 16 ai 19 anni

C'è tempo fino al 15 dicembre per presentare domanda ed essere coinvolti nel percorso (capofila il Comune di Cerignola) di educazione alla cittadinanza. Rino Pezzano: "Combattere la criminalità sostenendo i giovani a rischio”

Immagine di repertorio

Orientare e formare alla legalità e alla cooperazione creativa, dentro e fuori dalle aule scolastiche. E' questo l'obiettivo del progetto “La strada. C’è solo la strada su cui puoi contare”, vincitore dell’avviso “Cantieri Innovativi di Antimafia Sociale: educazione alla cittadinanza attiva e miglioramento del tessuto urbano” della Regione Puglia e finanziato con lo stanziamento di 455mila euro e che partirà presto, nel Foggiano. Capofila del progetto, il Comune di Cerignola.

“Gli ultimi studi del fenomeno criminale pugliese - sottolinea Rino Pezzano, assessore alle Politiche Sociali del Comune ofantino - evidenziano una notevole frammentazione dei clan che attingono tra le giovani leve per le attività illecite. Obiettivo del nostro ‘cantiere di antimafia sociale’ è elaborare strumenti di coinvolgimento capaci di generare contaminazione positiva negli ambienti giovanili delle città - in particolare, nei quartieri periferici - per nuove visioni culturali, proiettate verso un futuro generativo di talenti”.

Il progetto coinvolgerà oltre 20 giovani, tra i 16 e i 19 anni, in un percorso di educazione alla cittadinanza attiva, lungo tre anni. Previste mille ore di attività, distribuite in tre anni, per offrire a studenti propositivi e a giovani a rischio devianza e criminalità provenienti da tutto il territorio provinciale l'opportunità di mettersi in gioco e divenire promotori di un cambiamento concreto nella propria comunità. “L’aspetto dell’inclusione all’interno del progetto è tutt’altro che secondario -evidenzia Pezzano - e uno dei primi obiettivi sarà quello di creare sistemi formali e informali di ‘seconda opportunità’, con il sostegno del mondo del Terzo Settore e delle Agenzie del territorio, ecco perché la prima tappa del progetto sarà un incontro con i dirigenti scolastici di Cerignola”.

L’appuntamento è in programma mercoledì 21 novembre, alle 16.00, presso gli uffici dell’Assessorato alle Politiche Sociali e del Lavoro del Comune di Cerignola e “rappresenta un momento importante per condividere gli obiettivi e definire le prospettive di crescita da fornire agli studenti e ai giovani beneficiari del progetto”. Nel corso dell’incontro verranno fornite informazioni dettagliate sulle azioni che saranno messe in campo nel corso dei tre anni e indicazioni utili alla candidatura dei giovani interessati, che potranno proporsi, entro il 15 dicembre 2018, per le selezioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sarà sufficiente compilare una scheda, scaricabile dal sito www.medtraining.it e dalla pagina facebook dedicata, “La strada. Cantiere di antimafia sociale”: le candidature saranno poi valutate da un Comitato scientifico. I giovani partecipanti usufruiranno di rimborsi spese e riceveranno un attestato finale di progetto. Il progetto è promosso dall'Associazione Temporanea di Scopo che vede il Comune di Cerignola in qualità di ente capofila e un nutrito partenariato composto da: Comune di Foggia, CSV Foggia, Cooperative sociali Medtraining, Iris e Altereco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento