rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Attualità

"Prestito a usura è viscido e mafioso e si insinua nelle debolezze delle persone"

"Abbiamo accolto numerose famiglie, per un numero crescente di pratiche. Questi dati e lo straordinario impegno dei volontari sono stati premiati con maggiori risorse da parte del ministero dell’Economia e delle Finanze"

Ammontano a 1 milione e 120mila euro i prestiti erogato dalla fondazione antiusura Buon Samaritano di Foggia nel 2020. L'avvocato Giuseppe Chiappinelli traccia un bilancio del lavoro svolto dalla fondazione grazie al fondo di solidarietà antiusura nel 2020 e all’inizio del 2021, nonostante l’altalenarsi di aperture e chiusure causate dalla pandemia, che ha stravolto l’attività quotidiana di incontri e ascolti in presenza. "Abbiamo accolto numerose famiglie, per un numero crescente di pratiche. Questi dati e lo straordinario impegno dei volontari sono stati premiati con maggiori risorse da parte del ministero dell’Economia e delle Finanze".

Nell’ambito dell’annuale ripartizione del fondo nazionale per la prevenzione dell'usura, il ministero ha assegnato alla fondazione Buon Samaritano ulteriori somme finanziarie per l'importo complessivo di 271.369,30 euro da utilizzare per l'ordinaria attività di sostegno alle famiglie in difficoltà e sulla soglia della  povertà. "Ancora una volta abbiamo pienamente rispettato gli indici di operatività e di  sostenibilità finanziaria, che sono alla base dei criteri ministeriali per la suddivisione e la distribuzione di risorse nei confronti delle 33 fondazioni antiusura italiane. Aver ottenuto questo risultato è l’ennesimo riconoscimento del lavoro e della nostra presenza attiva sul territorio foggiano".

Attraverso il meccanismo del moltiplicatore, le risorse permetteranno alla fondazione di erogare prestiti ulteriori per oltre 550mila euro a favore dei singoli e dei nuclei familiari con forti disagi economici. "La fondazione non si ferma, continua a tendere una mano alle richieste di aiuto. Mai come  in questo momento il prestito a usura è viscido e mafioso e si insinua nelle debolezze delle persone, rese più fragili dalla crisi generata dal Covid 19.  Chi è strangolato dai debiti non è libero: la Fondazione è pronta a ridare strumenti di libertà  e dignità a chi soffre".

Quest'anno la 'Buon Samaritano' ha incassato un importante riconoscimento grazie alla nomina del ministro Lamorgese a membro del comitato di solidarietà per le vittime dell'estorsione e dell'usura, dell'ex presidente, l'ing. Pippo Cavaliere.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Prestito a usura è viscido e mafioso e si insinua nelle debolezze delle persone"

FoggiaToday è in caricamento