menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La violenza di genere non è amore. Polizia incontra gli studenti del ‘Pascal’: “Importante fare rete”

Personale della Polizia protagonista di un incontro-dibattito all’Istituto ‘Pascal’ nell’ambito di un’attività di prevenzione contro la violenza di genere

Nella giornata di ieri personale della Polizia di Stato, in prima linea per contrastare l'odioso fenomeno della violenza di genere per sostenere la campagna di sensibilizzazione "Questo non è amore" ha tenuto un incontro/dibattito presso un Istituto Tecnico.

Si tratta di un'attività di prevenzione che mira a contribuire, attraverso gli strumenti dell'informazione, dell'educazione e dell'ascolto, ad un cambiamento culturale su di un tema che rappresenta un indice fondamentale di civiltà di una società.  Insieme alle altre attività preventive messe in campo dalla Polizia di Stato quali il Progetto Camper o il Progetto E.V.A,. rappresenta un cambiamento, un segno tangibile di una diversa apertura su una problematica ancora di difficile emersione.

E' stata individuata negli studenti dell'I.T.E. Blaise Pascal la platea destinataria dell'incontro che oggi ha visto lo psicologo della Polizia di Stato dr. Giovanni Ippolito, il Commissario dr.ssa Alfonsina de Sario e l'Ispettore Capo Cassano Pasquale fornire esperienze, consigli e informazioni. Nel corso dell’incontro è stato anche proiettato il video di un caso oggetto di attività di indagine, con la testimonianza diretta della vittima che ha suscitato interesse particolare nei ragazzi presenti, dando spunto per riflessioni e commenti sul tema.

“Informare, garantire la centralità, ascoltare e proteggere, farsi carico, fare rete”, questi gli aspetti qualificanti dell'intervento di polizia che diventano assi strutturali di un’azione che non può essere circoscritta agli Uffici di Polizia ma devono necessariamente assumere una dimensione esterna che caratterizzi la presenza della Polizia di Stato in ogni contesto civile, sempre a fianco dei cittadini e soprattutto delle fasce più deboli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Compro 3mila dosi del vaccino Sputnik con la mia indennità"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento