Lunedì, 15 Luglio 2024
PARCHI COMUNALI

Piano dei parchi giochi, al via i sopralluoghi: "Il loro stato precario, frutto di anni di abbandono e incuria"

Partita la ricognizione dello stato delle aree e la mappatura delle priorità di intervento. Si è cominciati dalle strutture recintate (San Pio X, Cep e Villa Comunale). Francesco De Vito: "Riqualificarle è un preciso obiettivo dell'Amministrazione comunale"

Elaborare un vero e proprio “Piano dei parchi giochi”, in collaborazione e con il coinvolgimento attivo delle associazioni cittadine dei genitori e delle realtà associative che si occupano di inclusione delle persone con disabilità. L’obiettivo è quello di riqualificare i parchi giochi comunali, procedere alla riparazione e alla sostituzione dei giochi danneggiati o vetusti, implementare strutture di nuova concezione ideate per rendere totalmente fruibili le aree ai bambini disabili e riorganizzare, laddove è necessario, la manutenzione e gestione degli stessi, con un’attenzione specifica alla questione della sorveglianza e sicurezza.

“Oggi sono iniziati i sopralluoghi nei parchi giochi comunali recintati di Foggia: in Villa Comunale, nel quartiere Cep e a San Pio X. Di concerto con Lucia Aprile, assessore all’Ambiente e ai Parchi, si è stabilito che la prima priorità sarà quella di procedere con la sostituzione dei giochi non più funzionanti”. A darne notizia è Francesco De Vito, consigliere comunale del Partito Democratico di Foggia con delega ai parchi gioco, in pieno accordo con l’assessora all’Ambiente e ai Parchi Lucia Aprile.

Sarà svolta una ricognizione approfondita e puntuale da una parte dello stato di aree e strutture, dall’altro delle risorse già disponibili e di quelle reperibili”, dichiara Francesco De Vito. “Questo ci permetterà di avere un quadro complessivo delle zone verdi attrezzate per i giochi e il tempo libero dei bambini e di poter intervenire stabilendo delle priorità. I parchi giochi comunali, sia quelli recintati sia le aree aperte, non sono pochi nella nostra città. Il loro stato, in alcuni casi più che in altri, mette in evidenza la necessità di interventi urgenti e di altri lavori da calendarizzare. Le condizioni in cui si trovano i parchi giochi sono il frutto di anni e anni di abbandono e incuria”, aggiunge De Vito, “riqualificare le strutture, renderle fruibili a tutti e gestirle nel modo migliore è un preciso obiettivo dell’Amministrazione comunale della sindaca Episcopo”.

A Foggia, i parchi giochi comunali recintati sono tre e si trovano in Villa Comunale, nel quartiere Cep e a San Pio X. Si tratta di aree molto importanti, soprattutto d’estate, quando più forte è l’esigenza da parte di bambini e famiglie di avere spazi sicuri e protetti dove poter trascorrere del tempo. Sono luoghi di aggregazione e di svago dalla cui piena fruibilità dipende un miglioramento della qualità della vita per bambini, anziani, famiglie.

Di maggiore attenzione e cura, e dunque di interventi di manutenzione e riqualificazione, necessitano anche i parchi giochi non recintati, anche quelli delle aree periferiche e delle borgate, per i quali procederemo a una serie di incontri con le associazioni in modo da programmare gli interventi secondo precise priorità condivise. Siamo consapevoli che il lavoro che ci aspetta non sarà né facile né breve, ma certamente è necessario e non più derogabile”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piano dei parchi giochi, al via i sopralluoghi: "Il loro stato precario, frutto di anni di abbandono e incuria"
FoggiaToday è in caricamento