Sabato, 19 Giugno 2021
Attualità

Gargano Covid free come le isole della Campania, la proposta di Tavaglione: "Vaccini di massa per rilanciare il turismo"

Il sindaco di Peschici ha annunciato che presto formulerà una richiesta al Governatore Emiliano: l'obiettivo è quello di replicare quanto adottato da Vincenzo De Luca per le isole del golfo di Napoli

Un giorno fa, l'annuncio da parte del Governatore della Campania Vincenzo De Luca: "Capri è Covid free". È il risultato della massiccia campagna di vaccinazione decisa dalla regione nelle isole di Capri, Procida e Ischia, a forte vocazione turistica. Una strategia chiara: vaccinare a tappeto la popolazione per metterla al sicuro e consentire una più sicura accoglienza dei turisti in vista dell'estate. 

"Perché l'economia di quei posti è basata essenzialmente quasi tutta sul turismo. Vaccinare tutti significa dare quella sicurezza a chi deve fare la vacanza di recarsi in un posto in cui è quasi impossibile rimanere contagiati, perché tutti gli abitanti e gli operatori del settore sono vaccinati". È quanto ha dichiarato Francesco Tavaglione, sindaco di Peschici, che vorrebbe rilanciare in Puglia, e più precisamente sul Gargano, la strategia vaccinale adottata dal Governatore della Campania. Immunizzare l'intera popolazione del Promontorio sarebbe fondamentale per rilanciare il turismo sul Gargano, da sempre tra le mete più ambite da italiani e stranieri. 

"Formulerò ufficialmente questa proposta al presidente Emiliano, sperando venga condivisa e sottoscritta anche dagli altri sindaci del Gargano, dal presidente del Parco Nazionale, dal presidente del Gal e da tutti gli attori istituzionali esistenti sul territorio. Mi auguro che sia la proposta di tutto il Gargano, un Gargano unito che deve pretendere che la propria gente venga vaccinata tutta, così da evitare quei contraccolpi negativi che sarebbero devastanti per la nostra salute e la nostra economia", ha aggiunto il primo cittadino. 

Anche se si tratta di un promontorio e non di un'isola, secondo il sindaco di Peschici, esistono le condizioni affinché si possa replicare sul Gargano quanto in essere nelle isole campane: "Siamo un territorio che nel periodo estivo fa registrare oltre 2 milioni di presenze a Vieste, e 1 milione qui a Peschici, senza contare Rodi, Mattinata, San Menaio, o ancora i visitatori dei laghi, della Foresta Umbra, o il turismo religioso a Monte Sant'Angelo e San Giovanni Rotondo. Un territorio così ricco di storia, di ambienti sani, di paesaggio e di cultura, è un territorio che vive di turismo", ha spiegato Tavaglione secondo cui è fondamentale offrire al territorio gli strumenti per garantire un'offerta turistica sicura ed efficace.

"Non vogliamo privilegi - ha concluso il sindaco di Peschici -. Chiediamo che le stesse condizioni e misure vengano adottate sul Gargano. Se è vero che per rilanciare l'economia il turismo è uno degli step fondamentali, non si possono non assumere decisioni conseguenziali. Sono certo che Emiliano valuterà con molta attenzione e sono certo che quanto prima potremo dare questa grande notizia ai garganici. Una comunità che va sostenuta anche per fare in modo che un po' alla volta il Gargano si liberi per sempre da certe criticità. Il Gargano è di tutti e i suoi abitanti devono essere messi nelle condizioni di vivere con la dignità, l'orgoglio e l'onore di essere uomini liberi". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gargano Covid free come le isole della Campania, la proposta di Tavaglione: "Vaccini di massa per rilanciare il turismo"

FoggiaToday è in caricamento