Zone a rischio e illegalità: nuovi sistemi di videosorveglianza a Cerignola, è il patto per la sicurezza

Il progetto, finalizzato a contrastare ogni forma di illegalità soprattutto nelle zone a rischio, è finanziato dal ministero dell'Interno. È tra i primi enti ad aderire all'iniziativa

La riunione del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza

A Cerignola, nelle aree maggiormente interessate da situazioni di degrado e di illegalità, saranno installati e potenziati i sistemi di videosorveglianza. È l'obiettivo prioritario del Patto per l’attuazione della Sicurezza Urbana del Comune di Cerignola, sottoscritto in prefettura a Foggia lo scorso 5 ottobre. L’iniziativa, promossa dal ministero dell'Interno, è finalizzata a sostenere i finanziamenti degli oneri sopportati dai Comuni per l'installazione dei sistemi di videosorveglianza.

Il Comune di Cerignola, tra i primi enti della provincia di Foggia ad aderire, ha presentato un articolato progetto che intende rafforzare le azioni di prevenzione e di contrasto alle forme di illegalità presenti in determinate zone del territorio comunale o infra-comunale e nelle aree di maggiore incidenza criminale.

Per l’ammissione al finanziamento, il progetto, completato in tempi rapidissimi ed elaborato d’intesa con i rappresentanti delle forze di polizia territoriali dai tecnici comunali, è stato trasmesso alla prefettura per la valutazione e l’approvazione da parte del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica.

Con la sottoscrizione del Patto, la prefettura e il Comune di Cerignola, nel rispetto delle reciproche competenze, adotteranno strategie congiunte, volte a migliorare la percezione di sicurezza dei cittadini e a contrastare ogni forma di illegalità, favorendo l’impiego delle forze di polizia per far fronte ad esigenze straordinarie del territorio, intervenendo, in materia di sicurezza urbana, attraverso azioni volte alla prevenzione e contrasto dei fenomeni di criminalità diffusa e predatoria e alla promozione del rispetto del decoro urbano. "Con le strategie elaborate in seno al Comitato provinciale di ordine e sicurezza pubblica tenutosi per la prima volta a Cerignola alla presenza della commissione straordinaria, i successi operativi ed investigativi fin qui registrati con l’operazione tuttora in corso di “Alto Impatto” ed il sostegno della magistratura della Capitanata - dicono i commissari - si sta procedendo a conferire maggiore sicurezza alla città ed una certamente meritata migliore qualità di vita".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

  • Saturimetro: cos'è e quali sono i modelli migliori in commercio

Torna su
FoggiaToday è in caricamento