Il miracolo della vita dentro l'emergenza di Casa Sollievo. Mamma partorisce tre gemelline: "Giulia Pia, Sara Pia e Alessia Pia"

Festa grande per mamma Maria e papà Michele, originari di Ripacandida. Le piccole resteranno ancora per qualche settimana nella terapia intensiva neonatale, nutrite con il latte della Banca del Latte Umano donato

Nell'angosciante momento che il Coronavirus costringe tutti a vivere, ci sono anche le storie belle da raccontare. Come quella di Giulia Pia, Sara Pia e Alessia Pia, tre gemelline nate quattro giorni fa nel Punto Nascita di Casa Sollievo della Sofferenza. 

Tre nuove vite che, tre cuori che battono forte e si nutrono dell'amore di mamma Maria e papà Michele, originari di Ripacandida, in provincia di Potenza. 

Un mese fa - spiega una nota di Casa Sollievo della Sofferenza - quando era necessario procedere al ricovero in un Ospedale con Terapia Intensiva Neonatale, non c’era disponibilità di posti nella sua regione. E oggi, dopo un mese di ricovero a San Giovanni Rotondo, assistita nell’Unità di Ostetricia e Ginecologia, per mamma Maria è arrivato il tempo di tornare a casa. Prestissimo sarà nuovamente qui".

Le piccole, invece, dovranno restare ancora per qualche settimana nella terapia intensiva neonatale, nutrite con il latte della Banca del Latte Umano donato (dalle mamme donatrici) e accudite dal personale dell'Unità di Neonatologia: "Una bella storia d'amore che volevamo condividere, in questi giorni così difficili per tutto il Paese". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scandalo a luci rosse nella Caritas di Foggia. Sacerdote filmato durante atti sessuali e minacciato, nei guai due persone

  • Maxi contagio da festa in famiglia. L'Asl Foggia: "Si tratta di circa la metà dei nuovi contagi in Capitanata"

  • Elicottero sorvola Foggia: raffica di perquisizioni, forze dell'ordine a caccia di armi e droga

  • 25 infermieri contagiati, "un vero e proprio bollettino di guerra". L'ultimo caso registrato a Foggia due giorni fa

  • Uomo sparisce nel nulla: di lui non si hanno più notizie da venerdì, era andato da Peschici a Termoli con un amico

  • Aumentano i contagi a Foggia: vietato bere all'aperto e mascherine obbligatorie tutti i giorni (anche in zona Stazione)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento