Sabato, 19 Giugno 2021
Attualità

Passa il Giro e non si va a scuola, Landella chiude tutti gli istituti il 15 maggio

Sospese per la giornata di sabato le attività didattiche in presenza. Il provvedimento è motivato dalla necessità di limitare gli spostamenti e dalla constatazione che il percorso "si snoda su molteplici strade e vie cittadine interessate dal flusso di entrata e di uscita dei genitori e degli alunni frequentanti le scuole di Foggia"

Il sindaco di Foggia Franco Landella, con ordinanza firmata oggi, ha disposto la sospensione delle attività didattiche in presenza di tutti gli istituti scolastici, di ogni ordine e grado, per il giorno 15 maggio 2021, in occasione della partenza dell'ottava tappa del 104° Giro d'Italia Foggia-Guardia Sanframondi (BN).

A motivare il provvedimento, riferito anche a tutto il personale scolastico sia docente che A.t.a., la considerazione che l'evento "determinerà un notevole impatto sulla mobilità veicolare e pedonale, con la conseguente necessità che siano adottate misure urgenti a tutela della pubblica incolumità, limitando gli spostamenti di persone e veicoli sul territorio cittadino".

Il percorso del Giro d'Italia, si legge nell'ordinanza, "si snoda su molteplici strade e vie cittadine interessate dal flusso di entrata e di uscita dei genitori e degli alunni frequentanti le scuole di Foggia".  

Dall'atto si evince che nelle riunioni e negli incontri inter-istituzionali e comunali in relazione alla manifestazione era stata stata prospettata "l’esigenza della chiusura, nella giornata della manifestazione, degli istituti scolastici, di ogni ordine e grado, presenti sul territorio cittadino, al fine di evitare problematiche al trasporto scolastico, al traffico, alla sicurezza pubblica e alla gestione dell’evento, attesa anche l’eccezionalità della manifestazione ciclistica che interessa un vasto perimetro urbano e l’importanza nazionale dell’avvenimento che, per quanto previsto in assenza di pubblico in ragione delle misure restrittive vigenti in materia di contenimento dell’emergenza pandemica da Covid19, costituisce, per la straordinaria e tradizionale popolarità, un fattore di forte richiamo per la popolazione e, pertanto, richiede l’adozione di misure complementari finalizzate a meglio assicurare la mitigazione di fenomeni di assembramento".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Passa il Giro e non si va a scuola, Landella chiude tutti gli istituti il 15 maggio

FoggiaToday è in caricamento