menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il locale che ospiterà il museo

Il locale che ospiterà il museo

A Foggia un museo della memoria, per mantenere vivo il ricordo dei caduti del '43

E’ di ieri la notizia dell’affidamento da parte del  Comune di Foggia, del locale sotto il Pronao della Villa Comunale per l’allestimento di un Museo di Cimeli di Guerra (una sorta di Museo della Memoria)

Il comitato per un monumento a ricordo delle vittime del '43 a Foggia annuncia l'affidamento da parte dell'amministrazione comunale di un Museo di Cimeli di Guerra che verrà allestito nel locale sotto al pronao della villa comunale in ricordo dei foggiani caduti in guerra

"In una città distratta, a volte ripiegata su se stessa, che assurge alla ribalta solo per fatti di cronaca eclatanti ed odiosi come il furto di busti di bronzo nel più importante parco pubblico cittadino c’è ancora chi cerca di andare avanti comunque sentendosi parte integrante di una comunità cittadina che vuole reagire per non morire. Un esempio su tutti di questa volontà civile è rappresentato dal “Comitato per un Monumento a ricordo delle vittime del ’43 a Foggia”  

E’ di ieri la notizia dell’affidamento da parte del  Comune di Foggia, del locale sotto il Pronao della Villa Comunale per l’allestimento di un Museo di Cimeli di Guerra (una sorta di Museo della Memoria) a cura  di  questa associazione distintasi da tempo per l’impegno a mantenere  alto il ricordo dei tanti concittadini civili caduti nell’estate del 1943.

Il presidente Alberto Mangano e il comitato tutto intendono ringraziare il sindaco e l’Amministrazione Comunale che hanno dimostrato sensibilità nel comprendere il nostro nobile intento e che contestualmente hanno voluto donare un angolo di storia proprio in quella villa, testimone della ferocia della guerra e del saccheggio dei giorni nostri.

Cercheremo nel giro di pochi mesi di provvedere con le nostre forze ma soprattutto con la nostra passione e volontà, all’allestimento del Museo cercando di valorizzare al meglio quel locale per donare un briciolo di cultura unitamente ad un forte senso di appartenenza"
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Si può andare a caccia e in un altro comune: per la Regione è “stato di necessità” per l’equilibrio faunistico-venatorio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento